L'esperienza della Agral Srl

Sempre piu' aziende scelgono il finocchio Crono F1

Nel mese di settembre, la produzione del finocchio in Italia è tutta concentrata nella Piana del Fucino. Anche quest'anno, fin dai primi giorni di settembre, il Crono F1 sta confermandosi come varietà di riferimento per il Fucino.

Casse di Crono F1 pronte per i mercati 

Ormai un po' tutti hanno potuto apprezzare le eccellenti caratteristiche di Crono F1, finocchio dalla pianta rustica, sana e coprente, con grumoli tondi dotati di pasta liscia, soda, croccante e aromatica.

Crono F1 in cassa CPR per la Gdo

Le canne sono semierette e piene: questo garantisce un peso specifico elevato, che ha innalzato le rese medie di prodotto commerciale per ettaro, oltre che i parametri qualitativi di questo periodo.

Crono F1 in padellina da 10 pezzi

La presentazione in cassetta del prodotto è molto bella, grazie appunto alle ottime caratteristiche del grumolo. Crono F1 si presta a tutti i tipi di confezionamento, in padelline monostrato da 10-14 e 18 pezzi, vassoi da 2 o 4 pezzi e casse CPR.

Pianta di Crono F1

Abbiamo visitato la ditta Agral Srl di Trasacco (provincia dell'Aquila), storica azienda che produce e commercializza principalmente finocchio su circa 800 ettari, cui si aggiungono 300 ettari a carota e 100 ettari a cavolfiore.

i

Il finocchio è il prodotto principale per Agral, quindi sono molto attenti su questa crop a ottenere sempre un prodotto ottimale. Infatti sono stati tra i primi a coltivare il Crono F1, che oggi rappresenta una sicurezza per i loro produttori e per la loro clientela, fatta per circa il 70% dalla grande distribuzione e per il 30% da mercati tradizionali

In crescita nell'esportazione in Francia e Regno Unito, l'azienda dispone di certificazione GlobalGAP.

Uno dei soci di Agral Srl con Pietro Angelucci

Contatti:
Agral Srl Soc. Agr.
Via Circonfucense 151
67059 Trasacco (AQ)
Tel.: 0863 941434
Email: info@agral.it


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto