Avvisi



Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Una stagione piu' breve degli agrumi chiude in bellezza con le Valencia

La stagione sudafricana degli agrumi sta volgendo al termine con i volumi inferiori di arance e pompelmi provenienti dalle regioni settentrionali, Una primavera molto calda nel Limpopo ha portato a problemi sulle Valencia e, nella regione del Capo, c'è stata una perdita di qualità a causa del vento.

Nonostante questi ostacoli, in quella che è stata una stagione davvero dura, la stagione sta finendo in bellezza visti i prezzi buoni delle Valencia, nelle ultime tre o quattro settimane, ottenuti nel sud-est asiatico (Malesia e Singapore), Cina, Medio Oriente ed Europa. Lo riferisce Gary Britz, amministratore delegato della ELE Trading. Nata nel 2014, la ELE Trading è attualmente alla sua sesta stagione.

"In Cina i prezzi sembrerebbero ottimi, in vista del Moon Festival; tutti si aspettavano un calo prima del festival, ma sembra che invece stiano tenendo. Anche in Europa sembrano buoni. Alla fine della stagione, i prezzi saliranno e penso che il mercato sia ormai consapevole della riduzione del raccolto di Valencia".

Valencia nell'apposita cassetta

Punti di forza dell'azienda: agrumi + sud-est asiatico
I mercati a prezzo fisso nel sud-est asiatico ("il mio terreno preferito”, come Gary definisce la regione) rimangono stabili, nonostante una leggera carenza nei volumi provenienti dal Sudafrica. Inoltre, sembra che il raccolto cinese arriverà in ritardo, il che allarga la finestra temporale, anche se i coltivatori vorrebbero chiudere le operazioni prima che arrivino sul mercato le prime arance turche.

L'aumento dei prezzi nel corso della stagione, insieme a un indebolimento del Rand sudafricano, è risultato molto importante per i coltivatori, considerato l'aumento dei costi di input e carburanti che si è registrato a livello nazionale. Senza questo aumento dei ricavi, il reddito agricolo netto per ettaro sarebbe stato insufficiente quest'anno, e avrebbe messo a dura prova i coltivatori.

La forza di un marchio
"Molte persone non si rendono conto che il nostro nome, ELE, sono le prime lettere di "elefante", dice Gary, parlando della loro scelta di un elefante verde come logo, e di quanto abbia superato ogni barriera nei mercati dove sono pochi i clienti che conoscono l'inglese.

"Ho imparato che sul mercato devi mettere sulla confezione qualcosa che tutti possano recepire, piuttosto che una parola o qualcosa in inglese. Le persone associano un simbolo: e un elefante è un simbolo universale. L'elefante rispecchia la natura e l'Africa. E' giovane e divertente e i bambini lo adorano. L'immagine è espressione di come il prodotto si sposti dalla terra allo stomaco".

Gary aggiunge che la loro particolare scatola nera con l'elefante verde ha ricevuto un’ottima accoglienza sul mercato, non solo nel sud-est asiatico e in Cina, ma anche in Canada, Africa, Europa, Regno Unito e India.

Assicurarsi la fornitura
Per Gary, il settore delle vendite è relativamente semplice da gestire, mentre la sua preoccupazione è assicurarsi la fornitura.

"La chiave di questo business è l'offerta. Riceviamo tre, quattro e-mail al giorno da potenziali destinatari, ma certamente non riceviamo ogni giorno e-mail sull'offerta potenziale di merce".

Il numero di agrumicoltori in Sudafrica non cresce, quindi per una giovane azienda come la ELE Trading, che non possiede una propria produzione e che si occupa esclusivamente di commercio, si tratta di trovare nuove fonti di approvvigionamento .

"Abbiamo parecchi coltivatori nel nord, ma vorremmo ampliare il nostro calendario commerciale. Abbiamo alcuni fornitori nel Capo occidentale, ma non abbiamo volumi dal Capo orientale".

"Se si presentasse un'opportunità, e se pensassimo fosse una buona scelta, la prenderemmo in considerazione. Oltre agli agrumi vendiamo anche uva da tavola, mele e pere. Abbiamo una buona base per gli agrumi, uno dei nostri pilastri da quando abbiamo iniziato nel 2014”.

Un'altra base di approvvigionamento proviene da altri esportatori, che affidano alla ELE Trading parte del loro commercio di frutta nel sud-est asiatico. "Negli ultimi anni, grazie alla mia esperienza, ho imparato a conoscere molto bene quel mercato".

Per maggiori informazioni:
Gary Britz
ELE Trading
Tel: +27 21 976 0604
www.eletrading.co.za


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto