Prodeleco

La provincia spagnola di Leon prevede un aumento del raccolto delle patate del 10%

La cooperativa Prodeleco, con sede nel comune di Riego de la Vega, nella provincia spagnola di Leon, prevede che il raccolto di patate di quest'anno raggiungerà circa 19.000 tonnellate, il che rappresenta un aumento del 10%, rispetto a quello del 2018.

César Pan, presidente della cooperativa, afferma che il raccolto "è un po’ più abbondante, perché le patate hanno beneficiato di un clima più fresco, nelle prime fasi della crescita".

L'irregolarità delle temperature di giugno ha prodotto tuberi irregolari e più grandi del solito: una situazione che, secondo Pan, i clienti della cooperativa hanno compreso. "Le patate sono destinate alla produzione di fritti e quindi, in generale, si preferisce un tubero omogeneo poiché se le patate sono troppo grandi, non entrano nel sacchetto e causano problemi di confezionamento".

Il 100% della produzione di Prodeleco è stata venduta ad aziende spagnole, principalmente in Castiglia e Leon, ma anche a Gerona, Valencia e Portogallo.

Bruciare le foglie
In questi giorni, i produttori hanno iniziato a bruciare le foglie, una pratica che la Prodeleco impone di effettuare da circa sette anni e il cui obiettivo è "indurire la buccia dei tuberi e prevenire le malattie durante lo stoccaggio". Pan afferma che "rientra nelle linee guida della Prodeleco. Il 100% dei coltivatori brucia il raccolto perché quando le piante muoiono, le malattie latenti che sono state tenute sotto controllo possono aggredire il fusto e le foglie. Queste verrebbero poi trasmesse al tubero e si manifesterebbero durante lo stoccaggio".

Fonte: agronewscastillayleon.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto