Avvisi





Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Il raccolto di frutta della Polonia quest'anno sarà ridotto fino al 30 per cento

Il clima di quest'anno ha causato gravi perdite ai produttori polacchi di frutta. Secondo le stime preliminari, la produzione risulterà inferiore rispetto al solito, fino al 30% in meno, a causa dell'impatto delle gelate primaverili, del clima secco, delle forti piogge e delle inondazioni. Ciò influenzerà i prezzi della frutta, soprattutto per ciliegie, amarene e mele.

La situazione è anche sfavorevole per il raccolto delle verdure. Adam Różycki, vice presidente dell'Associazione "Cuiavia", ha affermato che, sebbene i prezzi di frutta e verdura dipendano fortemente dalle condizioni meteo, in Polonia molte aziende agricole hanno ancora delle scarse infrastrutture per l’irrigazione, che non consentono loro di far fronte adeguatamente agli effetti del clima secco.

"Nel Voivodato della Cuiavia-Pomerania, il raccolto di frutta di quest'anno risulterà in calo del 30 per cento, rispetto a una stagione normale. Penso che in tutto il Paese la percentuale sarà molto simile, considerato l'impatto del clima secco e delle successive violente precipitazioni", afferma Adam Rozycki, vicepresidente dell'Associazione dei produttori ortofrutticoli "Cuiavia".

Egli sottolinea che, rispetto allo scorso anno, le perdite sono ancora più elevate, poiché quel raccolto fu da record. All'inizio di maggio, l'Associazione dei produttori polacchi di frutta si è appellata al locale ministro dell'agricoltura con una richiesta di aiuto, in seguito alle forti gelate che hanno causato gravi perdite a carico di quasi tutte le specie di frutta. Tra quelle più colpite, le amarene, le ciliegie e le mele. Secondo l'associazione Cuiavia, il raccolto di frutta di quest'anno in Polonia sarà inferiore non solo al 2018, ma anche alla media a lungo termine. Questo, a sua volta, si tradurrà in prezzi più alti.

Fonte: portalspozywczy.pl


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto