Avvisi





Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

La testimonianza di Josefina Mena della spagnola Moyca

Un assortimento di oltre 60 varieta' di uva da tavola

La stagione spagnola delle uve da tavola è ricominciata presso la compagnia Moyca, il più grande produttore spagnolo di uva da tavola, specializzato nella coltivazione di varietà bianche, rosse e nere senza semi. Tra queste, specialità con sentori di zucchero filato, fragola e sapori tropicali, con un assortimento di non meno di 60 cultivar diverse.

FreshPlaza si è recata in visita all'azienda sita a Murcia, dove le uve vengono confezionate in cinque diversi impianti di imballaggio per un totale di 50.000 metri quadrati. Uno di questi è dedicato esclusivamente alla produzione biologica.

Durante gli ultimi tre anni, Moyca ha realizzato un piano aziendale aggressivo, denominato 30 MM. Ora si pensa ad altro: è stato approvato un progetto che dovrebbe portare progressi in termini di varietà, packaging, prodotti biologici, import, accesso a nuovi territori e uve da oltreoceano. L'anno scorso, poco prima dell'inizio della stagione, una delle cinque stazioni di imballaggio è andata in fiamme, ma ora la società è pronta al 100% per la nuova stagione. "L'abbiamo ricostruita in 6 mesi, ed è pronta".


La sales manager Josefina Mena

Con le nuove piantagioni, la superficie di 2.200 ettari aumenterà in modo significativo. Moyca prevede una grande stagione in termini di qualità e volume, dopo le favorevoli condizioni meteo durante la primavera. "Inoltre, a parte alcune produzioni egiziane, il mercato delle uve è abbastanza vuoto, quindi ci aspettiamo di essere in grado di iniziare bene", ha affermato la sales manager Josefina Mena.

Al momento, Moyca fornisce esclusivamente uve spagnole, ma secondo Josefina, la società sta valutando la possibilità di offrire uve d'importazione. "Abbiamo molti clienti che chiedono se possiamo offrire loro le stesse uve di qualità anche in inverno. Questo vale pure per le uve biologiche; nel 2015 abbiamo avuto la prima produzione di successo e quindi abbiamo investito molto in coltivazione, packaging e marketing. Stiamo estendendo la nostra gamma con più varietà rosse, bianche e nere e l'esclusiva Cotton Candy: ora abbiamo un volume abbastanza grande a nostra disposizione".

Europa, Regno Unito, Germania, Svizzera, Austria, Paesi Bassi, Belgio, Paesi scandinavi e Francia sono i maggiori mercati. Secondo Josefina, ci sono ancora molte opportunità di crescita in Europa. "Molte nazioni sono ancora abituate alle uve con semi e devono scoprire le cultivar seedless".

Inoltre, la manager non è preoccupata per le possibili conseguenze della Brexit. "Nessuno sa cosa accadrà; quello che sappiamo è che gli inglesi vanno pazzi per l'uva e che continueranno a mangiarle. L'uva è una commodity, non un prodotto di lusso".

Moyca, inoltre, vende sempre più uva sul mercato locale. "In Spagna, tradizionalmente, il consumo di uva non è molto alto, in estate, forse a causa della pressione della frutta estiva. Con le nostre linee speciali, stiamo sicuramente assistendo a una svolta e ne stiamo traendo il meglio" ha detto Josefine.

Sebbene il settore della vendita al dettaglio richieda una riduzione nell'uso della plastica, la maggior parte delle uve viene ancora consegnata in cestini di questo materiale. Moyca sta studiando nuove opportunità e alternative per i suoi clienti: una delle quali è composta da imballaggi in cartone compostabile, con film compostabile.

Fuori dall'Europa, le uve di Moyca sono state spedite per anni verso destinazioni come Sudafrica, Dubai, Malesia, Singapore, Hong Kong, Arabia Saudita, Canada e Stati Uniti. Lo scorso inverno si è ottenuto l'accesso tanto atteso al mercato cinese e a quello del Vietnam. "Dovremo aspettare e vedere, il protocollo non è semplice, e i clienti cinesi vogliono la migliore qualità. Non crediamo che la Cina sia la gallina dalle uova d'oro, ma ovviamente le dimensioni del mercato offrono delle opportunità: il dazio elevato sulle uve statunitensi potrebbe funzionare a nostro vantaggio, ma i nostri frutti raggiungono quel mercato contemporaneamente alle produzioni locali cinesi", ha affermato Josefine.

Un altro vantaggio per Moyca è che, circa 10 anni fa, la società ha deciso di scommettere sulle cosiddette specialità, il che significa che ora produce una decina di varietà su base esclusiva, come Ralli, K3, Strawberry, Krissy, Muscat Beaty, Cotton (licenza esclusiva per la Spagna), tutti nuovi ibridi. "Contiamo diverse tipologie di clienti: con le nostre varietà siamo in grado di soddisfare i palati più sofisticati".

"Otto anni fa, abbiamo introdotto la nostra linea Candy, che ha avuto molto successo. Nuovi ibridi stanno arrivando sul mercato e annunceremo i primi a breve – ha detto Josefine – I breeder lavorano bene con noi, perché abbiamo grandi coltivatori che cercano di migliorare le proprie varietà. E' per questo che pensiamo che sia eccezionale che quattro importanti breeder abbiano annunciato l'intenzione di combattere la crescente violazione della proprietà intellettuale e dei diritti dei coltivatori (cfr. FreshPlaza del 10/06/2019)".

La maggior parte delle uve di Moyca trovano la loro strada nei supermercati, direttamente o tramite fornitori di servizi. "Quasi tutti i grandi supermercati sono nostri clienti e li gestiamo con attenzione. Non appena vogliono vendere più uva, cerchiamo di crescere con loro. Ma diamo a ogni cliente lo stesso trattamento, indipendentemente dal fatto che ordinino due pallet a settimana o cinque camion al giorno", ha concluso Josefine.

Contatti:
Josefina Mena
Moyca
Pol. Ind. El Saladar Fase IV
C/ Arquímedes, 30850 Totana (Murcia) - Spagna
Tel.: +34 968 49 08 48
Email: fina@moyca.org
Web: www.moyca.org


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto