L'avvio anticipato in Turchia ha prodotto una buona stagione agrumicola

Anche se la stagione della raccolta dei limoni turchi comincia verso la fine di febbraio, per gli altri agrumi è ancora a metà. Per la Eren Tarim è stata una campagna movimentata, con alti e bassi e situazioni decisamente contrastanti: sia che si tratti di valuta, meteo o calibri, i risultati sono stati diversi nel tempo.

"Nel complesso, la stagione dei limoni è stata abbastanza soddisfacente - ha detto Coskun Eren, responsabile marketing della Eren Tarim - La svalutazione della moneta ci ha aiutato a iniziare una buona stagione; hanno contribuito poi altri fattori come il ritardo della Spagna e la chiusura anticipata della stagione sudafricana. L'unica delusione è stata che i limoni di seconda categoria destinati all'Europa non hanno suscitato molto interesse e la richiesta dei mandarini non è stata come si prevedeva. Ma la Eren Tarim avrà disponibilità di limoni fino a giugno, quindi siamo a malapena a metà stagione, non è ancora finita".

I calibri sono stati un problema per molti produttori europei di limoni. Lo stesso si può dire per i limoni della Eren Tarim. "Le dimensioni in generale sono piccole nei limoni (Lamas), ma per le arance (Washington Navel) e i pompelmi (Star Ruby) di quest'anno, è l'esatto contrario. Sono così grandi che non riusciamo a trovare i calibri più piccoli di cui abbiamo bisogno. Ma questo non fa molta differenza, dal momento che abbiamo molti mercati con cui lavoriamo e possiamo distribuire facilmente ogni calibro tra i nostri clienti. In questo modo ognuno ha la merce che ha richiesto. Le preferenze cambiano ogni anno, e quindi, non resta che adattarsi".

Grazie al bel tempo, la stagione in Turchia è iniziata con due settimane di anticipo. Ciò ha dato alla Eren Tarim un chiaro vantaggio rispetto alla concorrenza di altri Paesi: "La campagna è sì iniziata in anticipo, ma è anche finita con due settimane di anticipo, per quasi tutte le varietà. E' risaputo che avere il primo e l'ultimo prodotto è sempre vantaggioso".

Anche se il clima è iniziato alla grande, non è durato per tutta la stagione: "Ora piove. Immagino che non possa essere sempre bello, ma nelle ultime due settimane è piovuto quasi ogni giorno e ci ha impedito di andare nei campi, quindi solo ora stiamo cercando di soddisfare la richiesta di mandarini e limoni".

Anche se la raccolta dei limoni è finita, la Eren Tarim si aspetta di continuare ad esportare i frutti per ancora un po' di tempo, grazie alle capacità di stoccaggio: "Abbiamo molte più varietà da mettere sul mercato e avremo limoni e pompelmi per le esportazioni di qualità fino a giugno. Abbiamo celle refrigerate con una capacità di 2.000 ton, con controllo dell'umidità e dell'etilene. Il nostro settore di ricerca e sviluppo ci fornisce il know-how e la tecnologia per conservare gli agrumi per lunghi periodi di tempo. La stagione degli agrumi è tutt'altro che finita in Turchia!".

La Eren Tarim sarà presente a Fruit Logistica (Berlino, 6-8 febbraio 2019), nel padiglione della Turchia (Hall 1.1, Stand E-17). "Vi accoglieremo con dolci e un caloroso benvenuto, quindi venite a salutarci!".

Per maggiori informazioni:
Coskun Eren
Eren Tarim
Tel.: +90 324 454 1487-88
Cell.: +90 533 695 5802
Email: coskun@erentarim.com  
Web: www.erentarim.com


Data di pubblicazione :
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

x

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto