Avvisi





Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Il punto con Giuseppe Giaccio dell'omonima Op

Dicembre e gennaio tra i quattro mesi clou per la Melannurca Campana Igp

Quest'anno, la vera e propria campagna di commercializzazione della Melannurca Campana Igp è cominciata a metà ottobre. Nonostante qualche partita precocissima, già pronta a inizio del mese. "Come per le altre mele, i consumi sono legati a determinate temperature, un po' più fresche - dichiara a FreshPlaza Giuseppe Giaccio dell'omonima organizzazione di produttori Giaccio Frutta di Vitulazio (Caserta) - Proseguiremo fino a aprile/inizi di maggio".

Giuseppe e Antonio Giacco

"La Melannurca è un'ottimo frutto. Abbiamo registrato importanti escursioni termiche tra il giorno e la notte nel periodo precedente alla raccolta, che hanno favorito il grado di colorazione del frutto, rendendolo di un rosso vivo. La Melannurca, inoltre, si presenta croccante e non sta registrando problemi di conservazione. Rispetto alla campagna 2017, ci sono stati meno frutti colpiti dalla grandine, fortunatamente".

Bello non vuol dire buono
A livello di consumi, il mercato estero non riesce a comprendere appieno una mela come la Melannurca Campana Igp. "Fuori dai nostri confini, abbiamo provato e stiamo provando a esportare il prodotto. Ma sono dati irrisori. Alcune partite arrivano in Germania (ma anche in Austria, Svizzera e Belgio) per le piccole comunità italiane là presenti. Oggigiorno, a livello europeo, andare a competere con delle mele dalle caratteristiche estetiche superiori rispetto alla Melannurca e dai prezzi più bassi, è solo un rischio".

Rispetto ad altre mele, la Melannurca ha alle spalle una cultura di produzione, in quanto è dopo la raccolta che iniziano quelle operazioni che la rendono così speciale. "Non c'è alcun altro frutto al mondo che, dopo la raccolta, subisca lo stesso procedimento, quello dell'arrossamento nei melai (letti di paglia su cui la mela viene adagiata e girata a mano due o tre volte per garantirne una colorazione uniforme e favorirne il colore rosso intenso), una tradizione che i coltivatori di Melannurca si tramandano da secoli".

Operazione di rotazione manuale delle mele sui letti di paglia (melai).

Diversa, invece, la situazione in Italia. "Il nostro Paese conosce la Melannurca Campana Igp, le sue proprietà organolettiche, gustative e salutari, comprovate a livello scientifico. Un consumatore attento spende qualcosa in più, consapevole dell'acquisto che fa. Grazie alle proprietà nutraceutiche di questa mela, negli ultimi tre-quattro anni i consumi di Melannurca sono aumentati notevolmente".

Il frutto è presente in quasi tutte le catene della Grande distribuzione nazionale (80%) e nei mercati generali, prevalentemente nella confezione classica monostrato a marchio Melannurca Campana Igp, con i colori del Consorzio di tutela. In base alla pezzatura, il prodotto è disponibile in vari packaging (da 4 o 6 frutti, girsac, padelle). "Cambia il calibro, ma il sapore è sempre quello" sottolinea Giaccio.

Siamo sotto Natale e dicembre/gennaio, insieme a marzo/aprile, rappresentano i mesi clou per la Melannurca. "Una buona fetta di prodotto viene infatti consumata proprio in questi quattro mesi. Per le festività natalizie, è tradizione dalle nostre parti regalare una confezione di Melannurca".

Contatti:
OP Giaccio Frutta soc. coop. agricola
Località Fontana
881041 Vitulazio (CE)
Tel.: +39 (0)823 990686
Fax: +39 (0)823 967621
Email: giacciofrutta@libero.it
Web: www.giacciofrutta.it


Data di pubblicazione :
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto