Berryplant: primo propagatore di Rubus in Italia

Dal 2015, Berryplant - fondata nel 2005 su una precedente esperienza ventennale nella propagazione di piante di piccoli frutti - si occupa anche di Rubus (lampone e mora), con una produzione significativa e iperspecializzata di piantine di circa 25 varietà, destinate principalmente al consumo fresco, a propagazione libera, in licenza da altri costitutori o brevettate dalla stessa Berryplant.

L'azienda è impegnata in un progetto continuativo di breeding partito nel 2006 e che ha restituito, nel corso degli anni, 3 varietà proprietarie di lampone rifiorente rosso, tutte caratterizzate da eccellenti caratteristiche organolettiche e da precocità molto accentuata, il che le rende estremamente interessanti per il mercato dei coltivatori dei paesi del Nord.

Berryplant è il primo propagatore di Rubus in Italia e tra i primi in Europa (non a caso il suo payoff è "Rubus specialists"!) e punta tutto sulla qualità del prodotto garantendo al coltivatore qualità fitosanitaria e di processo, rispettivamente perseguite grazie a strutture e controlli idonei alla certificazione europea e a controlli volontari sulla stabilità fenotipica dei materiali.

I mercati e la loro evoluzione
Berryplant lavora principalmente in Europa con un assorbimento da parte del mercato estero di circa il 50% del prodotto, ma non mancano le esportazioni verso i paesi non comunitari, specialmente le principali aree produttive extraeuropee - Marocco, Russia, est Europa: ciò è reso possibile anche grazie a un accurato controllo del prodotto durante il trasporto refrigerato.

Il panorama produttivo dei piccoli frutti in Europa sta mutando velocemente, sotto la pressione delle estremizzazioni climatiche recenti e degli assestamenti economici che stanno segnando tutti i paesi EU, seppure in maniera leggermente differenziata: la manodopera, che in questo settore è un fattore chiave e preponderante anche in termini di oneri di produzione, sta costando sempre di più e il prezzo di mercato dei berries non aumenta di pari passo. Nei paesi più settentrionali al momento si registra il maggior costo della manodopera, tuttavia anche la più alta crescita annuale di consumo e quindi di domanda.

Lo scenario dei berries ha visto, negli ultimi 5 anni, aumenti costanti nella domanda di mirtillo, lampone e mora, in controtendenza con quella di fragola e numerosi altri frutti. Più specificamente, il lampone è il prodotto che, a fronte di un mercato ancora ridotto se comparato a quello di altri berries, segna costantemente aumenti a due cifre. Se per la mora le cose non vanno così bene, va probabilmente considerato il fatto che si sente la mancanza di varietà ad alta qualità organolettica, che possano innalzare il consenso da parte dei consumatori verso questo frutto dalle caratteristiche nutrienti e antiossidanti eccezionali.

Non va dimenticato che la situazione era pressoché identica per il lampone fino a un paio di decenni fa, quando alcune varietà innalzarono notevolmente la qualità globale portando sul mercato frutti dal colore, sapore e consistenza incomparabili fino ad allora. In quest'ottica, il lavoro di breeding di Berryplant è volto a perseguire questo scopo anche con nuove varietà di mora.

Si assiste a una sempre più netta divisione dei sistemi di fare e vendere la frutta, ovvero da una parte aziende medio-grandi la cui produzione è destinata alla GDO che richiede stabilità, capacità produttiva ed economie di scala per contenere i costi altrimenti eccedenti i prezzi (bassi) concessi dai grandi marchi; dall'altra la vendita diretta di piccole aziende - ma numerosissime - con distribuzione a filiera corta, dove il produttore deve puntare molto sulla bontà dei prodotti per attrarre e fidelizzare una clientela propria. Insomma, la strategia di diminuire i costi e quella di aumentare il prezzo di vendita sono due modi per arrivare allo stesso risultato: mantenere un profitto sostenibile.

In questo contesto Berryplant lancia Primalba, la cultivar di lampone rosso rifiorente più precoce attualmente sul mercato. Questa selezione rappresenta un notevole progresso in termini di redditività grazie alla riduzione dei costi di gestione della coltura, coniugata a una qualità notevole dei frutti che la rende molto appetibile agli utenti di qualsiasi livello della catena produttiva.

Il momento congiunturale
In risposta ad alcune testimonianze circa un'attuale carenza di fragole e lamponi al Nord Europa (cfr. precedente news su FreshPlaza), il fatto che manchi prodotto dal Sud Europa è dovuto - secondo Berryplant – principalmente proprio ai problemi di maltempo che affliggono in questi giorni, e da molte settimane ormai, il Sud Europa. Sono state soprattutto queste condizioni climatiche ad ostacolare produzioni e distribuzione.

Contatti:
Berryplant di Grisenti Maria Maddalena & C.
Via delle Meie, 15
38042 Baselga di Pinè (TN)
Tel.: (+39) 0461 557405
Fax: (+39) 0461 554942
Email: info@berryplant.it


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto