Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Con la Gdo aperta quasi tutti i giorni, gli operatori devono organizzarsi di conseguenza

In vista delle festivita' logistica sotto pressione

Se una catena di supermercati apre anche il 26 dicembre, senza dimenticare le domeniche che ormai sono d'obbligo, dietro occorre avere una logistica organizzata per la consegna del fresco. Si assiste alle proteste dei sindacati per la tutela dei commessi dei supermercati, ma mai per un autista di camion. E durante le festività natalizie, la pressione per il settore logistico è notevole.


Massimo Savini

Ne parliamo con Massimo Savini, amministratore delegato di Rete Logistica Agro-industriale (RLA). "Le richieste sono sempre più pressanti, specie durante il periodo festivo. E se in autostrada notate, anche il giorno di Natale e Santo Stefano, un mezzo refrigerato, non è un 'furbetto', ma un autista che lavora ed è lontano dai propri cari. Sono i mezzi con l'autorizzazione che si manifesta grazie alla lettera 'D' dal colore verde ben in vista".



Dietro le quinte della Gdo, c'è un complicato intreccio logistico che impegna tante persone. "Se una catena del nord d'Italia chiede agrumi per i giorni prossimi alle feste, state tranquilli che dietro ci saranno persone che lavoreranno anche nei festivi. Questo lo dico per ricordare a tutti che i sacrifici sono a carico dell'intera filiera, logistica compresa, troppo spesso trascurata".



Nelle ultime settimane si è assistito anche a un aumento del prezzo del gasolio. "E' curioso - afferma Savini - che quando il prezzo del carburante scende tutti se ne accorgano e ci chiedano sconti. Quando sale, tutti zitti e nessuno che voglia riconoscere agli operatori del settore qualcosa in più per le maggiori spese".


Una rampa di carico

Savini sottolinea che le aziende logistiche italiane sono professionalmente fra le migliori al mondo, ma di certo sono penalizzate da costi superiori sia per i carburanti, sia per il personale, anche a causa di norme molto severe - e giuste - che però altri Paesi non applicano. "Qualche tempo fa, ho assistito a una trasmissione di Report - aggiunge Savini - dedicata agli operatori internazionali delle vendite e alle reti logistiche. Sono emerse cose sconcertanti per sfruttamento, cooperative di carta e scarso rispetto verso gli operatori".

RLA anche negli ultimi mesi ha continuato a investire, soprattutto in personale. Sono stati assunti nuovi dipendenti in modo da dare la possibilità, ai più esperti, di avere tempio per formare i giovani. "La logistica è fatta di decisioni improvvise e immediate - conclude Savini - e saper decidere nel migliore dei modi dipende anche dall'esperienza. Quello a cui teniamo particolarmente, in RLA, è la comunicazione. Parlare e confrontasi, non virtualmente ma di persona, è basilare per fare un buon lavoro".

Contatti:
Massimo Savini
Rete logistica agroindustriale
Via Dell'Arrigoni 308 - Cesena
Tel.: +39 (0)547 657840
Email: info@rlaitalia.it
Web: www.rlaitalia.it

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto