Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

L'incontro ieri a Bologna, durante la giornata di pre-apertura

Fabbrica Italiana COntadina (FICO): intervista a Oscar Farinetti

Un luogo originale, che il suo ideatore ama alla follia. E' un Oscar Farinetti, patron di Eataly e di FICO Eataly World. carico di energia ed entusiasmo quello che ieri, 14 novembre 2017, alla pre-apertura di FICO a Bologna (adiacente al Centro agroalimentare Caab), abbiamo affiancato visitando il grande "parco giochi" agroalimentare che sarà inaugurato oggi. Risposte brevi ma precise in questa intervista, e che arrivano al dunque, come è nel suo stile.


Oscar Farinetti nell'area esterna di FICO dedicata ad orto e frutteto

FreshPlaza (FP): Farinetti, cosa è FICO?
Oscar Farinetti (OF): FICO vuole essere il luogo dove la biodiversità alimentare trionfa. Prima di tutto la terra: ciò che mangiamo e beviamo nasce dalla terra e occorre il rispetto per tutto quello che la terra, lavorandola con fatica, è in grado di offrire. E come abbiamo scritto sulla porta di ingresso, "In Europa ci sono 1200 varietà di mele, di cui 1000 in Italia e 200 nel resto d'Europa".



FP: Perché ha scelto questa formula, con al centro la zona di vendita e ristorazione, più ai lati la trasformazione ed esternamente la produzione?
OF: Perché oggi si parla solo dell'atto finale, del consumo. Si pensi alle miriadi di trasmissioni di cucina, mentre quasi nessuno parla del primo anello, della produzione. E' per questo che abbiamo voluto allestire e mostrare gli orti coltivati, il frutteto, gli allevamenti.

FP: Quanti posti di lavoro sono previsti?
OF: A regime crediamo attorno ai 4000.


Farinetti e il noto presentatore Tv e critico musicale Red Ronnie

FP: Abbiamo visitato con lei l'orto e il frutteto. C'è spazio anche per la trasformazione di ortofrutta?
OF: Sì, ci sono aziende che realizzeranno dei trasformati direttamente in FICO, grazie alle loro attrezzature, con i processi visibili ai consumatori. In più, molte aziende proporranno in vendita i loro trasformati d'eccellenza.

FP: come si fa un prodotto di qualità, che sia di prima gamma o trasformato?
OF: Servono due cose: il tempo e le giuste temperature. Non si fa nulla in fretta, e non si ottiene alta qualità usando le alte temperature.

FP: C'è qualcosa che le piace particolarmente?
OF: Mi piacciono le biciclette con i cestelli. La gente potrà girare, visitare, imparare, fare la spesa e divertirsi. E in estate saranno dotate di borse termiche.


Le biciclette con i cestelli per la spesa. In estate saranno dotate di borse termiche

FP: Visitare FICO è costoso?
OF: No, assolutamente. L'ingresso è gratuito e i parcheggi sono gratuiti per le prime due ore. All'interno, i prodotti che si acquistano o consumano, ovviamente, sono a pagamento. Poi abbiamo messo alcuni cartelli che spiegano dei concetti base. Ad esempio, non si deve rubare nulla, perché rubare mortifica il lavoro altrui. Le mele in mostra ad esempio non vanno asportate, perché sono frutto della fatica di tanti agricoltori.

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto