Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Annata pessima per il raccolto, con prezzi quadruplicati

Germania: un completo disastro per le mele

Il detto "aprile è il mese più imprevedibile" è sicuramente risuonato tra molti produttori e commercianti di pomacee tedeschi. A causa del gelo registrato ad aprile, protrattosi per giorni, gli agricoltori tedeschi si trovano ora in una situazione difficile. Alcuni di loro hanno perso oltre il 90% dei loro profitti. Né l'aumento di prezzo né la buona qualità possono migliorare l'umore.

Nelle mele non si vedevano perdite così gravi da molto tempo. Alcuni parlano già del peggiore raccolto degli ultimi 40 anni. Non a caso al momento si stanno usando le scorte. "E' un disastro totale - ha dichiarato un impiegato dell'attività all'ingrosso Blaser Obst che si trova nell'area del lago di Costanza - Abbiamo a che fare con una perdita del 93% rispetto ai profitti registrati in primavera. E' per questo che i prezzi sono quadruplicati da aprile".


Non c'è mai stato un raccolto di mele così negativo in Germania.

Anche in Baviera le scorte sono ben lontane dall'essere perfette, come ha sottolineato il direttore Rauch del mercato frutticolo locale della Svizzera francofona. "Insieme abbiamo raccolto solo il 15% e, perciò, i prezzi sono aumentati enormemente. Al momento le mele da sidro hanno un prezzo di 0,25 euro/kg e, a seconda della varietà, i frutti da consumo fresco raggiungono 0,90-1,50 euro/kg". Pertanto il direttore può solo confermare che il 2017 è stato un anno sfavorevole per il raccolto dei produttori di questa regione.

Ottima qualità
Se si ascoltano le critiche, sembra quasi che la Germania stia affrontando solo problemi. "Sono affermazioni esagerate, vere per alcune regioni della Germania, ma bisogna calarle nel giusto contesto - ha spiegato Bernd Falkenau, della Distribution Society for Fruit - Ancora non tutti i raccolti sono stati stoccati e non posso dare una valutazione definitiva. E' sicuro che i danni nella Germania meridionale sono stati più gravi rispetto alla zona settentrionale. Secondo le ultime stime, insieme i produttori membri della nostra società hanno registrato una perdita totale del 40% rispetto ai volumi primaverili".

Nonostante i pessimi raccolti, i produttori di pomacee riescono anche a dare notizie positive. Falkenau ha commentato così la situazione: "Anche se in Germania i raccolti sono stati al di sotto della media, i frutti erano di ottima qualità. Il tenore zuccherino e la colorazione delle mele è stata buona nel complesso. In aggiunta, i prezzi attuali sono piuttosto alti e almeno in parte riescono a compensare le perdite delle nostre aziende produttrici".

Andamento del mercato
Nonostante i pessimi raccolti, la Germania domina ancora il commercio delle mele, soprattutto con le mele Elstar, Boskoop e Royal Gala. I prezzi di queste varietà sono su un livello di 1,20 euro/kg al momento. Questo è quanto il Centro di informazione agricola tedesco (BZL) ha scritto nell'ultimo rapporto settimanale. Le mele Jonagold di quest'anno sono notevolmente più costose di quelle dei lotti precedenti. Ad Amburgo sono disponibili anche le varietà Topaz, Wellant e Honeybrunch.

Per maggiori informazioni:
Bernd Falkenau
VEOS Vertriebsgesellschaft für Obst mbH
Email: bfalkenau@veos.de
Web: www.veos.de

Testo e traduzione FreshPlaza. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto