Cercare cose sempre nuove

L'innovazione cresce anche nelle verdure con le offerte Sipo

Cavolo nero e cavolo riccio, cardo gigante, bietoline, carote viola e rosole: sono solo alcune delle referenze non comuni, o comunque poco conosciute dai consumatori, che vanno a completare la gamma dell'offerta Sipo in questo periodo. Perché non ci si può fossilizzare sempre e solo sui soliti prodotti.


Alcune delle referenze Sipo fotografate in azienda il 12 ottobre 2017

"Abbiamo alcuni articoli - spiega Elisa Monticelli, responsabile marketing Sipo - che ci caratterizzano per qualità e completezza dell'offerta. In questo periodo stanno andando forte il cavolo nero e quello riccio. Il primo è conosciuto anche dai consumatori italiani, il secondo per lo più da quelli esteri. Non a caso stiamo vendendo tantissimo nel nord Europa, dove il riccio è una verdura sdoganata da tempo".


Cavolo nero

Massimiliano Ceccarini, manager dell'azienda, sottolinea che Sipo punta all'innovazione senza dimenticare i prodotti tradizionali. "Ad esempio, in questo periodo stiamo vendendo il triplo delle quantità di Indivia Riccia e Scarola rispetto agli anni passati. Grazie alla nostra organizzazione aziendale e alla professionalità dei nostri produttori, abbiamo a disposizione buone quantità di queste due referenze e di ottima qualità, nonostante i mesi siccitosi della scorsa estate. Va dato merito a Franco Ceccarini, fondatore della nostra ditta, per come riesce a coordinare l'azienda agricola".


Cardo gigante di Romagna

Nel dna di Sipo c'è la volontà di ricercare, produrre e promuovere quei prodotti ricercati, in grado di offrire un reale valore aggiunto. Fra questi il Cardo gigante di Romagna che è entrato in produzione da qualche giorno. "Non possiamo competere sul fronte dei prodotti di massa e indifferenziati - dicono Massimiliano ed Elisa - ma ci stiamo concentrando sulle referenze a marchio, prodotte in zone ben definite e in linea con la stagionalità. Sipo offre servizi che vanno al di là della mera fornitura di ortaggi. Quello lo sanno fare in tanti".


Bietoline in mazzi

Ceccarini sottolinea che anche i consumatori vanno aiutati all'atto dell'acquisto. Ad esempio, nei grandi punti vendita si potrebbe differenziare meglio l'offerta, suddividendo le referenze vegetali per tipologie e non solo per categorie.


Massimiliano Ceccarini ed Elisa Monticelli in un reparto di lavorazione di Sipo

"Credo che i prossimi anni - conclude Massimiliano - emergeranno le aziende sempre più specializzate, in grado di offrire poche referenze, ma in grado di comunicare ogni dettaglio di ciascuna, dalla coltivazione ai suggerimenti per il consumo. E quelle considerate oggi nicchie, rappresenteranno spazi importanti. Le esigenze dei consumatori vanno anticipate, non inseguite".

Contatti
Sipo srl

Via Fermignano 20
47814 Bellaria Igea Marina (RN)
Tel.: (+39) 0541 339711
Fax: (+39) 0541 339734
Email: sipo@sipo.it
Web: www.sipo.it

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto