Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Marmellate con un progetto di solidarieta' sociale presso la cooperativa San Michele Arcangelo

Ogni vasetto di marmellata porta il nome di una persona recuperata da un disagio esistenziale: così la cooperativa agricola sociale San Michele Arcangelo firma le sue produzioni, offrendo al contempo occasioni di reinserimento a persone svantaggiate provenienti da percorsi educativi e terapeutici in una società dove viene sempre meno la solidarietà e l'inclusione.


Paola Santucci e Giovanni Carlot, direttore commerciale dell'Azienda Agricola San Michele Arcangelo.

"L'obiettivo più importante per noi è condividere con i consumatori il nostro progetto sociale, offrendo sì prodotti di alta qualità, ma al tempo legandoli a storie umane che traggano dalla terra quell'equilibrio e quella forzaper ricominciare e rialzarsi dalle difficoltà. In azienda fanno da collante i valori solidali che tengono uniti i ragazzi della cooperativa, dove l'eccellenza dei prodotti della terra e dei loro trasformati è il frutto del lavoro - vissuto in un ambiente stabile e positivo - di persone volenterose, affiancate da professionisti del settore".

E' quanto dichiara Giovanni Carlot direttore commerciale dell'Azienda Agricola San Michele Arcangelo, a margine di un evento romano di promozione dei prodotti.



"Nasciamo nel 2007 come produttori di frutta, noti soprattutto per la coltivazione di fragole. Inizialmente volevamo caratterizzarci per l'offerta di prodotti freschi di qualità, coltivati in modo sostenibile, per soddisfare il mercato interno".



"Caso volle che in un'annata particolare ci siamo trovati a gestire grandi quantità di frutta non adatta alla vendita come fresco e, per non sprecarla, abbiamo iniziato l'esperienza della trasformazione. Ci siamo accorti sin da subito che i prodotti erano così buoni che si aprivano nuove strade nella commercializzazione dei prodotti finiti".

L'azienda è ubicata sulle colline che separano Corridonia da Monte San Giusto (MC): attorno al villaggio si estendono quarantotto ettari di terreni, coltivati con antica memoria e giovane desiderio di costruire un futuro.



"Queste terre bellissime - dice Carlot - sono capaci di offrire emozioni e cromie suggestive al variare delle stagioni. In questo paesaggio viene curata con sapere e con sensibilità un'ampia varietà di produzioni ortofrutticole biologiche: dalla frutta alle verdure, dalle viti agli ulivi e non solo".



"I nostri prodotti di punta sono: le confetture e le marmellate di fragole, prugne, albicocca, pesca e zanzero. Tutte senza glutine, con solo zucchero di canna e succo di limone biologico abbinate a spezie e altri frutti, come zenzero, cannella, pepe nero e peperoncino; gli sciroppati immersi in soluzione di zucchero di canna bio e i succhi di frutta; le passate e i sughi; le verdure di stagione conservate in olio di nostra produzione, ma il re dei nostri sottolio è il carciofo, straordinario alimento noto per le sue proprietà digestive. I carciofi da noi scelti sono ecotipi locali selezionati, denominati Mazzaferrata, Montelupone e Jesino".


Per l'ottimizzazione del passaggio e del lavoro delle macchine agricole, le file nella carciofaia sono molto distanziate.

Oltre alla vendita diretta sul mercato italiano di prodotti freschi - certificati bio da Icea - la filiera si chiude con la trasformazione dei prodotti che vengono lavorati a mano nel laboratorio aziendale di circa 90 mq, annesso al punto vendita.

"Tra le novità di prodotto, stiamo lavorando sulle produzioni dei salati sottolio, oltre che sui sughi pronti e le creme spalmabili di fave e carciofi. Per quanto riguarda le confetture, invece, stiamo provando nuove ricette: pensiamo di lavorarle senza zucchero, soprattutto per la prima colazione, in tendenza con le attuali richieste dei consumatori sempre più attendi alla salute che deriva dal cibo sano".



"La scelta della materia prima è molto accurata, per rispettare il rigido protocollo di produzione biologico. L'alta qualità di partenza è garanzia di un risultato finale di grande livello. In fase di trasformazione, per garantire un prodotto artigianale non stressato nei processi di lavorazione, abbiamo inserito una macchina che lavora in sottovuoto a basse temperature e concentra velocemente la frutta per esaltare i profumi, mantenere i colori e soprattutto le proprietà organolettiche del prodotto fresco".



"Con una produzione complessiva di circa 50.000 vasetti - conclude Carlot - siamo un'azienda in crescita progressiva sia con la produzione sia con la vendita dei prodotti".

Contatti:
Cooperativa sociale San Michele Arcangelo

Contrada Cigliano, 15
62014 Corridonia (MC) - Italy
Tel.: (+39) 0733 434861
Email: info@agricolasanmichele.org
Web: www.agricolasanmichele.org

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto