Il finocchio Crono F1 trova nel Fucino il suo habitat perfetto: alcune esperienze aziendali

La piana del Fucino (in Abruzzo) è definita non a caso "l'orto d'Italia", per via di una superficie dedicata alla coltivazione di orticole che si estende per circa 10.000 ettari.



Qui, le colture principali sono patate, finocchi, carote, radicchio, spinaci e lattughe: il che fa del Fucino la principale fonte di approvvigionamento per queste colture nel periodo che va da giugno a ottobre, grazie alla posizione geografica al centro dell'Italia e con un'altitudine che va dai 650 ai 680 metri sul livello del mare.

Negli ultimi anni, la coltura del finocchio ha acquisito sempre maggiore importanza, tanto da diventare la seconda specie coltivata nel Fucino (dopo le patate), con oltre 2.000 ettari coltivati e raccolte che vanno dalla metà di giugno fino alla fine di ottobre.



Dopo quattro anni di sperimentazione, oggi la selezione di finocchio CRONO F1 della Cora Seeds rappresenta per produttori, commercianti e consumatori una certezza e un grande salto di qualità.


Crono F1: pianta sana e grande uniformità

Per i produttori, perché finalmente hanno trovato una varietà che garantisce elevate rese commerciali; per i commercianti perché anche nel mese di settembre e fino alla metà di ottobre possono commercializzare finocchi di alta qualità con grumoli tondi, ben conformati, con pasta soda, croccante e aromatica; e per i consumatori perché possono trovare finocchi teneri e gustosi.


Sopra: Crono F1 trapiantato il 13 luglio.

Abbiamo intervistato alcuni produttori, che ci hanno riferito con grande entusiasmo le loro opinioni estremamente positive.

L'esperienza dell'azienda Ortofrutta Civitani di Luco dei Marsi (AQ)

Antonio Civitani, con il figlio Giuseppe, coltivano circa 30 ettari di finocchio. Ci dice Giuseppe: "Conosciamo la varietà da quando è nata, abbiamo fatto tutte le prove sempre affiancati dai tecnici della Cora Seeds. Ho seminato Crono F1 dal 6 fino al 30 di giugno e ho iniziato a raccogliere dai primi di settembre. Stiamo ottenendo grandi soddisfazioni su tutti i mercati che stanno apprezzando la grande qualità del Crono F1.


Da sinistra, Pietro Angelucci, Giuseppe Civitani, Stefano Dimarcoberardini e Franco Piccioli

L'esperienza della AGRAL Srl
Giustino Panella è uno dei più importanti produttori dell'azienda AGRAL di Trasacco (AQ): coltiva circa 30 ettari di Finocchio e ha seminato 6 ettari di Crono F1 in tre date (14-20-26 giugno), iniziando a raccogliere a 85 giorni dalla semina.


Pietro Angelucci e Giustino Panella, accanto a un pallet di finocchio Crono F1 pronto per andare sui mercati

"Proviamo il Crono F1 da tre anni - dice Panella - e ormai è la nostra varietà di riferimento per le semine del mese di giugno. E' molto resistente alla salita a seme. Quest'anno la stagione è stata caratterizzata da temperature estremamente alte e la siccità ci ha dato grossi problemi, ma il finocchio Crono - anche in questa stagione difficile - ci sta consentendo buone rese e stiamo primeggiando su tutti i mercati grazie alla grande qualità del prodotto".


Sopra: Giustino Panella in capo (è il primo sulla destra). Sotto: Crono F1 confezionato da Agral



L'esperienza della Coop. Fucino Sementi Selezionate
Francesco Candeloro è un giovane produttore della Coop. Agr. Fucino Sementi Selezionate, che coltiva circa 25 ettari a finocchio. Ci dice: "Fino a qualche anno fa, per poter produrre finocchio in settembre eravamo costretti a fare la semina diretta, oggi con Crono F1 possiamo produrre tranquillamente a settembre, trapiantando nel mese di luglio, senza rischi di salita a seme e ottenendo il massimo in termini qualità e peso".


Francesco Candeloro (a sinistra), in un campo di Crono trapiantato il 13 luglio e pronto alla raccolta. Sotto: da sinistra, Francesco Candeloro, Angelo Crucitti, Carlo Mandile, Franco Piccioli



"Ci siamo accorti che un pallet di Finocchio CRONO F1 lavorato per i mercati ha un peso almeno del 20% superiore rispetto alle altre varietà usate fino a oggi; in sostanza, sugli stessi grumoli realizziamo 100 kg di prodotto lavorato in più, con tutti i vantaggi economici che ne conseguono".

"Oggi finalmente i commercianti si sono accorti della differenza qualitativa del Crono F1: grumoli sempre sferici, eleganti, con pasta saporita e una ottima presentazione commerciale del prodotto lavorato, lentissimo a ossidare".

La parola a Cora Seeds
Conclude Angelo Diego Crucitti, Direttore commerciale di Cora Seeds: "Crono F1 è il primo prodotto commerciale di una nuova serie di varietà di Finocchio che avranno tante caratteristiche in comune, tra cui le canne sempre piene, le dimensioni contenute del fittone (che al taglio ossida molto lentamente), grumoli sferici molto eleganti con elevato peso specifico e molto lenti a disidratarsi, la grande uniformità dei grumoli che riduce gli scarti e, non ultimo, l'aroma dei nostri finocchi che appaga sempre i consumatori".

Per ulteriori informazioni
Cora Seeds srl
Via Boscone, 1765/A
47522 Cesena (FC)
Tel.: (+39) 0547 385166
Fax: (+39) 0547 380612
Web: www.coraseeds.com

Angelo Diego Crucitti - direttore commerciale Italia
Cell.: (+39) 348 0285357
Email: angelocrucitti@coraseeds.com

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto