I dati di ottobre 2016 mostrano che "il Giappone ha ormai superato la Russia" come mercato di sbocco dei prodotti agroalimentari europei "ed è la quarta più importante destinazione per le esportazione UE dopo gli Stati Uniti, Cina e Svizzera". E' il risultato dell'analisi più recente della Commissione europea sui flussi di scambio in prodotti agricoli e alimentari.

Da novembre 2015 a ottobre 2016 le importazioni europee sono diminuite mentre le esportazioni sono aumentate e il surplus commerciale totale ha raggiunto i 18 miliardi di euro. Il surplus degli scambi con il Giappone, a quota 5 miliardi, si è rafforzato grazie a carni suine, vino, formaggi e liquori.