Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Riconosciuto il Consorzio per la tutela e valorizzazione della Cipolla Bianca di Margherita IGP

Un altro importante passo avanti per la valorizzazione della Cipolla Bianca di Margherita, che già lo scorso 20 ottobre 2015 aveva ricevuto il riconoscimento del marchio IGP, Indicazione Geografica Tipica, da parte della Commissione Europea che l'ha inserita nel Registro Europeo delle denominazioni protette.

Il 5 dicembre 2016, la Direzione Generale del Dipartimento delle politiche competitive della qualità agroalimentare, ippiche e della pesca del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, ha riconosciuto il Consorzio per la Tutela e Valorizzazione della Cipolla bianca di Margherita IGP: un risultato necessario ed inseguito con grande impegno dai soci del Consorzio e con il sostegno di professionisti esperti dello Studio Cassandro srl di Barletta, impegnati nella valorizzazione delle risorse agro-alimentari del territorio e nello sviluppo di realtà associative ed imprenditoriali connesse ai suddetti ambiti.

Tutela, ma anche valorizzazione e promozione di questo alimento unico, che saranno possibili anche attraverso l'utilizzo di fondi regionali, nazionali ed europei per la promozione agro-alimentare.

Obiettivo raggiunto, quindi, quello di aggiungere al riconoscimento del marchio IGP, la garanzia dell'esistenza di una realtà circostante che si è tradotta nella formazione del Consorzio di tutela di questo prodotto unico, distintivo, perché ottenibile solo nei territori di produzione della costa nord-est della Puglia ai piedi del Gargano, tra il mar Adriatico e le Saline di Margherita di Savoia, comprendendo i territori di Margherita di Savoia, Zapponeta e Manfredonia.



Compito del Consorzio per la tutela della cipolla bianca di Margherita IGP sarà vigilare costantemente sul rispetto delle regole di produzione assunte dagli operatori, a garantire un prodotto di eccellenza, dal gusto dolce e croccante, che è coltivato in queste stesse terre da oltre tre secoli e con le stesse tecniche, tramandate sino ad oggi.

La Puglia, forte di un'identità delle eccellenze delle sue produzioni agroalimentari, potrà così vantare un prodotto che oggi sarà maggiormente tutelato nella sua qualità, decisamente valorizzato dal legame con un territorio che fa della sue caratteristiche ambientali (Mare, Saline, Zone Umide) il suo punto di forza.



Un'ulteriore garanzia, quella della nascita del Consorzio, in risposta ad una crescente attenzione dei consumatori, che sempre più richiedono qualità e tipicità, e destinatari di prodotti alimentari dalla tracciabilità trasparente e dalla sicurezza assicurata.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto