Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Dati Ismea dal 5 all'11 dicembre 2016

Stabile l'andamento delle vendite per limoni e mandarini

In linea con quanto registrato nella precedente rilevazione l'andamento degli scambi per l'intero comparto agrumario. Si conferma agevole il collocamento per le clementine calabresi per le quali si continua a osservare una buona richiesta sia interna che estera. Per le arance a ritmi lenti sono proseguiti gli scambi nei siti produttivi siciliani a fronte di un'offerta in progressivo incremento cui è corrisposta una limitata attività della domanda. Stabile l'andamento delle vendite per limoni e mandarini.


Clicca qui per un ingrandimento dell'immagine.

Limoni: il mercato per il Primofiore è stato caratterizzato da una generale stabilità di fondo. Una costante attività della domanda ha permesso alle quotazioni di mantenersi sui livelli precedentemente acquisiti fatta eccezione per il prodotto palermitano i cui corsi hanno teso al ribasso.

Clementine: in ulteriore incremento le disponibilità sui mercati per l'intensificarsi delle operazioni di raccolta in tutti i siti produttivi della penisola. Su toni positivi si sono svolte le contrattazioni per il prodotto calabrese la cui offerta avviata sul circuito distributivo è stata oggetto di una buona richiesta sia interna che estera. Ciò ha permesso alla merce di essere agevolmente ceduta sulla base di quotazioni in fisiologica flessione. In favorevole evoluzione anche il mercato per il prodotto metapontino scambiato sulla base di quotazioni in fisiologica flessione per le aumentate disponibilità.


Clicca qui per un ingrandimento dell'immagine.

Si conferma lento invece l'andamento degli scambi per il prodotto siciliano i cui quantitativi avviati sui mercati hanno continuato a risentire della presenza di merce di provenienza sia nazionale che estera. Tuttavia i prezzi non hanno subito variazioni attestandosi sugli stessi livelli precedentemente acquisiti fatta eccezione per il prodotto palermitano i cui corsi hanno mostrato un assestamento al ribasso.

Mandarini: prime quotazioni per il Comune proveniente dagli areali produttivi catanesi. L'offerta che ha presentato un profilo qualitativo abbastanza soddisfacente avviata sui mercati ha subito la concorrenza esercitata dal prodotto estero. Le limitate contrattazioni concluse si sono svolte sulla base di prezzi che si sono posizionati sugli stessi livelli di quelli raggiunti nella precedente campagna. Si conferma stabile invece il mercato nell'areale siracusano sia sotto il profilo degli scambi che delle quotazioni.

Arance: la settimana non ha fatto registrare variazioni di rilievo per il mercato delle arance Navelina di provenienza siciliana. Il prodotto locale, immesso sul mercato ha continuato a riscontrare una limitata attività della domanda anche per la costante presenza sui mercati di merce spagnola. Le quotazioni si sono attestate sugli stessi valori della scorsa settimana fatta eccezione per il prodotto catanese i cui corsi hanno teso al ribasso. Per le varietà pigmentate una lieve ripresa delle contrattazioni è stata osservata nel siracusano a fronte di una domanda che ha mostrato maggiore interesse.


Clicca qui per un ingrandimento dell'immagine.

Prime contrattazioni per il Tarocco comune e per il Moro nel catanese avvenute sulla base di quotazioni di esordio che si sono attestate su valori superiori a quelle registrate nella precedente campagna. Una regolare attività di contrattazione si continua a rilevare per il prodotto di origine calabrese il cui apprezzabile profilo qualitativo, unitamente a una domanda interessata hanno permesso alla merce di essere agevolmente collocata sulla base di quotazioni in fisiologica flessione.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto