Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Il commento di Vicente Benavent (Wonder Fruit Spain)

Le albicocche completamente rosse rimpiazzeranno quelle tradizionali in Europa

Vicente Benavent, un giovane valenciano cresciuto in Marocco che ha terminato il suo corso di studi universitari tra America e Madrid, ha deciso di intraprendere un progetto particolare nella sua città con la produzione e la vendita di colture alternative e più vantaggiose rispetto ai tradizionali agrumi.



"I miei nonni hanno coltivato agrumi per tutta la loro vita - ha spiegato il giovane imprenditore, manager della Wonder Fruit Spain - questo business si è trasformato da prosperoso a in declino negli ultimi 25 anni. Abbiamo assistito a un notevole spopolamento delle aree rurali, accoppiato a una leggera modernizzazione delle colture e ad alcune innovazioni tecnologiche. Ciò ha messo a dura prova il potenziale agricolo della regione di Valencia. Un paio di anni fa, i miei nonni ottenevano una liquidazione di 10 cent/kg per le loro arance".

"Ora ci stiamo concentrando su albicocche, kaki, noci e una linea di frutti esotici che consiste in guajava e papaya. Ci siamo spinti oltre l'essere la quarta generazione di coltivatori a vendere di persona il proprio prodotto, cominciando da zero dopo aver ricevuto molte richieste e visitato fiere".

Albicocche
Circa due anni fa, l'azienda ha piantato 100 ettari di albicocche, il 30% delle quali erano di una varietà completamente rossa che produrrà i primi frutti a maggio. "Sebbene questo non accadrà fino al prossimo anno. Per allora avremo una produzione consistente: prevediamo di raccogliere 1.000 tonnellate di frutti".

"Queste varietà - ha spiegato Benavent - possiedono calibri elevati e colori intensi. La loro precocità permetterà di iniziare la campagna in anticipo in Francia e Italia, che sono i principali fornitori di albicocche. Credo che, in pochi anni, l'albicocca completamente rossa sostituirà del tutto quelle tradizionali sul mercato europeo".



Sorprendente l'alta redditività delle noci
"Abbiamo recuperato una piantagione di 20 ettari di alberi di noci Ser e Chandler a Valencia. Il nostro obiettivo è l'export, ma in effetti di questi frutti ci ha sorpreso l'elevato prezzo ottenuto sul mercato nazionale. La produzione di noci a Valencia è eccezionale, e sembra che nessuno abbia intenzione di intraprendere questa strada, sebbene la coltura si adatti perfettamente al clima della regione, con una raccolta che inizia prima rispetto a Lieida, Francia e California. Le vendite sono state ottime tra settembre e ottobre".

Vicente Benavent ha investito in macchinari per la lavorazione delle noci e ha un marchio registrato nel mercato spagnolo: l'Abuelo Moreno Nueces Ibéricas, usato per i sacchetti da 5 e 10 kg. "Prevediamo di espandere la nostra produzione di noci nei prossimi anni".

Guajava e papaya a Valencia per la prima volta
Oltre ad avere una produzione di circa 400mila kaki, Vicente ha deciso di sviluppare anche una nuova linea di frutti esotici. "Abbiamo una serra in cui produciamo la guajava (il frutto con il maggior quantitativo di antiossidanti al mondo) e un'altra dedicata alla papaya, con un doppio rivestimento per mantenere una temperatura più alta all'interno".

Comunque, il progetto più interessante riguardante la papaya deve ancora venire. "Stiamo preparando alcuni campi per piantare papaya a Valencia, in un'area in cui scorrono calde sorgenti sotterranee. Queste acque sono a circa 30 °C; se troviamo il modo di sfruttarle nella nostra azienda, potremmo ricreare un clima tropicale senza fare grandi investimenti. Per il momento alcuni dei mercati di destinazione di questi prodotti sono Francia, Germania, Svizzera, Inghilterra ed Emirati Arabi".

Per maggiori informazioni:
Vicente Benavent
Wonder Fruit Spain
Cell.: +627387051
Email: vicente@wonderfruitspain.com
Web: wonderfruitspain.com

Testo e traduzione FreshPlaza. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto