Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Sistema di Qualita' Nazionale di Produzione Integrata (SQNPI): quali novita' e opportunita'?

Si è appena concluso un ciclo di tre seminari, organizzati da Check Fruit a Bologna (23 Novembre), Bari (28 Novembre) e Battipaglia-SA (2 Dicembre) su "Sistema di Qualità Nazionale di Produzione Integrata (SQNPI): novità e opportunità".

Agli incontri hanno partecipato circa 100 persone tra cui consulenti, professionisti, responsabili gestione qualità, tecnici e operatori di organizzazioni del settore agroalimentare, in particolare della filiera ortofrutticola.

L'obiettivo è stato quello di introdurre il Sistema di Qualità Nazionale di Produzione Integrata, novità assoluta nel panorama delle certificazioni volontarie di qualità, in un confronto con rappresentanti delle Regioni, professionisti e tecnici di settore.



Tra gli argomenti trattati:
  • Gli organismi nazionali di gestione (OTS, GDI, GTA, GTQ);
  • Accesso al sistema di controllo e certificazione;
  • Verifica di idoneità e mantenimento dei requisiti degli operatori aderenti al SQNPI (verifiche in autocontrollo);
  • Non conformità, sospensioni ed esclusione, e loro gestione;
  • Rintracciabilità delle produzioni e fase post-raccolta;
  • Analisi dei punti di controllo;
  • Documentazione a supporto del SQNPI;
  • I piani di controllo regionali;
  • Le linee guida Nazionali e i Disciplinari di produzione Integrata.


Il tema ha suscitato grande interesse e dal dibattito seguito è emerso come il nuovo schema di certificazione volontaria risulti in gran parte sovrapponibile con schemi già applicati e "consolidati" quali GlobalGAP e UNI 11233:09. Pertanto questo rende la sua applicazione molto semplice per tutte quelle aziende che hanno già da tempo implementato metodi di produzione eco-sostenibile certificata. Nessuna necessità di produrre nuovi documenti e/o registrazioni, ma obbligo di applicare il metodo di produzione integrata in accordo ai disciplinari regionali (Disciplinare Tecnico-Agronomico e Disciplinare di Difesa).

Nuove opportunità, quindi, per gli operatori che possono accedere alle agevolazioni previste da PSR e OCM e, qualora richiedano anche l'utilizzo del marchio di qualità SQNPI, possono utilizzare il marchio di riconoscibilità che il MiPAAF si appresta a sostenere e divulgare affinché le produzioni agricole italiane di qualità, ottenute con metodo eco-sostenibile, possano trovare la giusta valorizzazione commerciale.



Ma opportunità anche per i tecnici che, con riferimento a quanto stabilito dal P.A.N., potranno spendere la propria professionalità nelle attività di assistenza alle aziende.

Riuscirà il nuovo marchio a vincere la sfida dei mercati e a favorire la penetrazione commerciale dei prodotti italiani?

Per info: certificazioneprodotto@checkfruit.it

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto