Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

The Greenery: stime migliori sul raccolto grazie alle rilevazioni nei frutteti

Dalla Seconda Guerra Mondiale l'agricoltura si è prefissata di produrre alimenti a prezzi più bassi possibili. "Siamo la prima generazione ad assistere alle conseguenze - ha sostenuto Steven Martina, Ceo di The Greenery, durante l'EU Fresh Info Forum - Abbiamo bisogno di pagare i nostri alimenti e bevande a prezzi equ". In effetti, il mondo cambia sempre più in fretta e con una popolazione mondiale in crescita ciò richiede degli adattamenti.


Steven Martina, The Greenery.

"La sicurezza alimentare sta diventando sempre più importante - ha continuato l'amministratore delegato - Le Tecnologie dell'Informazione giocano un ruolo fondamentale". Oltre alla crescita della popolazione mondiale, che ora è già ben al di sopra dei 7 miliardi, le condizioni meteorologiche estreme, tra cui siccità e inondazioni, minacciano l'agricoltura. Inoltre, i costi sanitari sono schizzati alle stelle. "In tutta Europa stiamo assistendo a un sottoconsumo strutturale di frutta e verdura. Tra i giovani la consapevolezza del valore nutrizionale dei prodotti è minima". Tuttavia, grazie a social media, forum e altri servizi online ci sarà un cambiamento.

Riprese fotografiche nei frutteti
"I coltivatori lavorano in modo sempre più sostenibile, con meno fertilizzanti, fitofarmaci e con un consumo ridotto dell'energia utilizzata dai coltivatori - ha dichiarato Steven - L'uso di agrofarmaci biologici è all'ordine del giorno". Gli agricoltori stanno utilizzando anche tecnologie come i droni nell'agricoltura di precisione e si stanno sviluppando robot raccoglitori, pertanto sarà necessario un numero minore di manodopera. Nel 2014, il coltivatore di pomacee Martijn Slabbekoorn, affiliato a The Greenery, ha postato un video su Internet in cui si testava la tecnologia di ripresa fotografica in un frutteto.

La fotocamera sul drone scatta foto dei frutti e ne registra i calibri. In una fase successiva, rileverà anche colore e numero di fiori. "Così si ottiene una migliore stima del raccolto, con una conseguente gestione più veloce della catena di fornitura".



"In The Greenery vogliamo utilizzare meglio i dati - ha detto Steven - Pertanto, nel 2010 abbiamo cominciato a collaborare con Frug I Com. La trasparenza per il consumatore sta diventando sempre più importante e se un prodotto non va bene, si ottiene una risposta immediata attraverso i social media. La tendenza vuole che chiamate e sms siano sempre meno, mentre cresce l'utilizzo di applicazioni. Se non si riconoscono questi sviluppi, si perde il contatto con i consumatori".

Infine Steven ha illustrato la sua visione: un pianeta migliore da lasciare alle generazioni future. "Questo si può ottenere se si utilizzano tecnologie intelligenti".

Testo e traduzione FreshPlaza. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto