Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Alluvione a Ribera: la produzione di agrumi e' salva ma va ripristinata la rete stradale

L'ondata di maltempo che ha interessato alcune regioni italiane nei giorni scorsi, ha avuto effetti anche per l'area agrigentina di Ribera, noto centro per la produzione di arance a polpa bionda.



A seguito di notizie giornalistiche molto allarmanti, FreshPlaza ha intervistato Giuseppe (Peppe) Pasciuta (in foto), presidente del Consorzio di Tutela dell'arancia di Ribera DOP, il quale ci ha rassicurati in merito alla situazione.

"Abbiamo svolto un sopralluogo nella giornata di sabato 26 novembre 2016. Sui 6.300 ettari complessivi della zona, solo circa 300 sono stati quelli maggiormente danneggiati. Qui, alcuni fondi hanno subito anche un 100% di perdite nella produzione, ma parliamo di una minoranza rispetto al complesso delle superfici coltivate ad agrumi".


Sopra e sotto: agrumeti allagati.



"Quello che preoccupa di più e invece la situazione critica del sistema delle strade rurali che si snodano tra i fondi agricoli. Lì, se non si ripristinano rapidamente le condizioni normali della viabilità, si rischia di non poter raggiungere molte aziende, rallentando le operazioni di raccolta delle Naveline che erano cominciate da poco, una decina di giorni fa".




Il presidente Pasciuta ci riferisce che nella notte tra il 24 e il 25 di novembre una vera e propria bomba d'acqua si è abbattuta sui comuni della zona, in un'ampia fascia di territorio compreso tra Ribera, Calamonaci, Villafranca, Burgio, Caltabellotta e Sciacca: "Questo fenomeno meteorologico non era prevedibile. Si parlava infatti di circa 3 - 8 mm di pioggia e invece ne sono caduti ben 150 mm nel giro di sole tre ore".



Inoltre, come riportato da Emanuele Siragusa, geologo ambientale già presidente dell'Ordine Regionale dei Geologi di Sicilia, il fiume Verdura, nel tratto compreso tra Villafranca Sicula e la foce, ha rotto gli argini in diversi tratti, allagando ampie aree agricole e producendo frane, dissesti e scivolamenti fangosi in tutte le strade e le vie di comunicazione.

Guarda il video sull'inondazione di uno degli agrumeti della zona:


"Sono anni che denunciamo la necessità di intervenire sulle strade della rete rurale - sottolinea Pasciuta - Ci voleva forse proprio questa emergenza per poter mettere mano a una situazione che si trascina da molto tempo".



Il Comune di Ribera è già al lavoro insieme alla protezione civile per risistemare la viabilità. Anche se sembrerebbero strade minori, in realtà alcune di queste vie di transito sono le uniche che consentono l'accesso a decine di aziende agricole.



Prima delle forti precipitazioni dei giorni scorsi, l'area di Ribera veniva da una situazione di lunga siccità, durata da aprile fino a novembre, che aveva costretto i produttori a procedere con le irrigazioni dei campi coltivati. "Sono state necessarie ben 10-12 irrigazioni nei campi, a partire da aprile - sottolinea il presidente del Consorzio - ciò ha determinato un anticipazione del grado Brix e una maturazione più rapida per le arance Washington Navel e Brasiliano, che di solito sono pronte soltanto intorno al 10 di dicembre".



"A maggior ragione, dunque, risulta necessario riaprire le strade di accesso agli agrumeti per procedere rapidamente alla raccolta di tutte le Naveline precoci, che trovano spazio sul mercato solo prima di dicembre, cioè prima dell'arrivo delle arance Washington o Brasiliano. Quando queste ultime sono disponibili, infatti, la Navelina perde il suo valore".



Tutto ciò premesso, c'è da dire che il prodotto non mancherà per chi lo richiede: "La qualità delle nostre arance è ottima, quest'anno, con tenore zuccherino molto elevato. I centri di lavorazione sono già operativi, e avremo merce disponibile per tutta la stagione, nonostante le perdite di questi ultimi giorni e il 20% in meno che era già stato determinato dalla siccità di cui detto sopra".



Il grosso della produzione sarà dunque disponibile per tutto il prosieguo della campagna commerciale dell'Arancia di Ribera.

Per maggiori informazioni:
Consorzio di Tutela Arancia di Ribera DOP Riberella
Via Quasimodo
92016 Ribera (AG)
Tel.: (+39) 0925 5615221
Cell.: (+39) 339 7358793
Email: info@riberella.it
Web: www.riberella.it

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto