Sviluppata in Giappone, cresciuta in Alto Adige. E' croccante, dolce e succosa

Tolto il velo su Yello®, la mela gialla dal Sol Levante che sfida la regina Golden Delicious

"La gioia che proviamo è paragonabile a quella dei nostri figli che spiccano il volo verso il mondo", commenta non senza una certa emozione Tomihiro Kithara, direttore generale dell'amministrazione agricola della Prefettura di Nagano (Giappone). Venerdì 25 novembre 2016 scorso Kithara era a Interpoma, per il lancio di Yello®, il progetto di produzione e commercializzazione in esclusiva da parte dei consorzi melicoli VOG e VIP della mela Shinano Gold, sviluppata appunto nella prefettura giapponese. La mela sarà commercializzata sotto il brand Yello®.


Yello® in bella mostra al centro dello stand dell'Alto Adige, a Interpoma 2016.

L'annuncio di venerdì scorso è stato l'epilogo di un percorso lungo, più lungo di quello che tradizionalmente serve per il lancio sul mercato di una nuova varietà. Ripercorriamone i passi. Anno 1993: dopo una lunga ricerca, il Centro Sperimentale di Nagano licenzia la varietà a buccia gialla Shinano Gold, nata dall'incrocio tra Golden Delicious e Senshu, una varietà giapponese.


La varietà esposta alla mostra pomologica allestita a Bolzano.

Nel 1997 proprio Nagano è la sede della Wold Apple Conference, e in quell'occasione i delegati dell'Alto Adige scoprono la mela e ne comprendono le potenzialità; da qui partono i primi contatti con il Giappone. Serviranno 8 anni per far partire i negoziati veri e propri e piantate i primi 40 alberi di test in Alto Adige.


Foto di gruppo con tutti i partecipanti del progetto Yello®, dalla Prefettura di Nagano, ai consorzi melicoli VOG e VIP, al Consorzio di Innovazione Varietale dell'Alto Adige.

Nel 2007 si arriva alla firma della licenza sperimentale tra la Prefettura di Nagano e il Consorzio di Innovazione Varietale dell'Alto Adige (la Shinano Gold è una delle prime varietà che il Consorzio ha seguito fin dal principio, in tutte le sue fasi, dai test di valutazione pomologica all'immissione sul mercato, ndr).

L'anno scorso è finalmente arrivato il primo raccolto di Shinano Gold nate e cresciute in Alto Adige. Quest'anno, infine, è stata firmata la licenza esclusiva per la produzione e la commercializzazione di Shinano Gold in Europa, tra la Prefettura di Nagano e i consorzi VOG e VIP.


La storia di come la Shinano Gold è diventata Yello®. (In tedesco, sottotitoli in inglese. Fonte video VOG e VIP)

Ma l'attesa val bene il momento, se consideriamo due elementi. Il primo è che siamo di fronte a un momento storico, considerando il fatto che questa è probabilmente la prima volta che il Giappone, paese con un ricco e originale patrimonio varietale, apre le porte e permette che una delle sue cultivar sia prodotta fuori dai propri confini.

Il secondo è che la mela si inserisce in un segmento, quello delle mele a buccia gialla, particolarmente difficile e statico perché presidiato praticamente dal monopolio della Golden Delicious, alias la mela per antonomasia; eppure questo può rivelarsi un segmento davvero interessante se affrontato con la mela giusta, vuoi perché il consumo della Golden è in calo un po' ovunque, vuoi perché - stando anche a quanto emerso durante il convegno internazionale "La Mela nel Mondo" - il consumatore è disposto a comprare mele gialle e a pagarle anche bene, anche più di altre, a patto che siano di qualità.


La Shinano Gold, alias Yello®, nello stand a lei dedicata a Interpoma 2016.

Per quanto i volumi siano ancora bassi, proprio in questi giorni è partito il confezionamento e la spedizione al mercato all'ingrosso di Milano (per ulteriori test dopo quelli superati a pieni voti dell'anno scorso, effettuati a Milano e a Bruxelles) del raccolto 2016 di Shinano Gold sotto il marchio Yello®; volumi maggiori arriveranno nei prossimi anni, considerando che, se nel 2016 sono state messe a dimora poco più di 18mila piante, nei prossimi 2 anni ne saranno piantate altre 150mila.


Nello stand dedicato a Yello®, a Interpoma 2016.

Il nome commerciale Yello® richiama appunto il colore giallo paglierino della buccia, mentre il lettering e il logo richiamano le lievi pennellate della scrittura giapponese. Il pay off "The color of taste" ribadisce l'importanza del connubio tra il colore giallo e il gusto: la mela è infatti caratterizzata da un intenso aroma, leggermente esotico e tropicale, mentre al morso compaiono note di ananas, pera, miele e scorza di limone. La polpa è fine e compatta e al morso la mela risulta croccante e succosa. Inoltre è poco acida e ha un'elevata dolcezza e aroma. Per la promozione della mela è stato realizzato anche un sito web ad hoc: www.yello-apple.com



Con Yello® "abbiamo individuato una grande opportunità: quella di segnare una svolta nel segmento delle mele a buccia gialla, storicamente presidiato da un'unica varietà tradizionale (la Golden Delicious, ndr). Con Yello® vorremmo scrivere un capitolo nuovo nei mercati in cui la Golden Delicious da anni è rimasta in ombra, come in Inghilterra o in Germania", chiosa Gerhard Dichgans, direttore di VOG.

Per questo, in accordo con la Prefettura di Nagano, il brand Yello® è stato registrato in tutt'Europa e in molti mercati extra-UE, in totale in 60 paesi del mondo, mentre in Cile, in Australia, negli Stati Uniti, in Nuova Zelanda e in Sudafrica (cioè in tutti e 5 i continenti, ndr) sono stati realizzati campi sperimentali esclusivamente a fini di test della varietà.


Un momento della raccolta della Shinano Gold.

Dal punto di vista agronomico, Shinano Gold è una pianta da coltivare a quote tra i 400 e gli 800 metri; è caratterizzata da una fioritura tardiva e una raccolta a +14 giorni da Golden Delicious, con una produttività simile a Gala ed è poco suscettibile alla ruggine. Ha un'ottima conservabilità e shelf life. Gli agronomi che l'hanno seguita la definiscono "una pianta difficile da coltivare"; anche perché se la Golden si raccoglie in due stacchi, la Shinano Gold/Yello® si raccoglie anche tre, quattro, anche cinque stacchi. Alla raccolta ha tra i 14 e i 16 gradi Brix e un basso contenuto di acidi.


Il lettering di Yello® richiama le pennellate della grafia giapponese.

Contatti:
Consorzio di Innovazione Varietale dell'Alto Adige - SK Südtirol

Via Jakobi 1a, Terlano (BZ)
Tel.: (+39) 0471 258 195
Fax: (+39) 0471 256 428
Email: info@sk-suedtirol.it

VOG soc. coop. agricola
Via Jakobi 1a, Terlano (BZ)
Tel.: (+39) 0471 256 700
Fax: (+39) 0471 256 699
Email: info@vog.it
Web: www.vog.it

VI.P soc. coop. agricola
Via Centrale 1/c, Laces (BZ)
Tel.: (+39) 0473 723 300
Fax: (+39) 0473 723 400
Email: info@vip.coop
Web: www.vip.coop

Data di pubblicazione :
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto