Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Fior di Loto: una varieta' di prodotti biologici green per tutti i gusti

Fior di Loto è un esempio di azienda italiana tipicamente familiare che deve il suo successo alla passione per il biologico e alla continua ricerca della qualità. La storia dell'azienda, inizia nel 1972, quando Riccardo Maschio, fondatore di Fior di Loto, inizia a importare prodotti macrobiotici dal Giappone e a distribuirli nelle prime erboristerie. Nel corso degli anni l'azienda si è poi specializzata nello sviluppo e nella distribuzione di prodotti biologici.

Fior di Loto è stata tra le prime aziende in Italia a credere nella filosofia del biologico, ben prima che l'agricoltura biologica fosse riconosciuta a livello legislativo con l'entrata in vigore del Regolamento (CEE) 2092/91 inerente al metodo di produzione biologico di prodotti agricoli e alla relativa indicazione sui prodotti agricoli e sulle derrate alimentari.


Nuovi arrivi in casa Cent%Vegetale! Due nuove proposte bio, vegan e senza glutine: l'insalata russa, con tante verdure biologiche e arricchita da una cremosa e delicata salsa di soia, e i burger di grano saraceno, una gustosa fonte di proteine alternativa, con broccoli, olive, pomodori secchi e capperi.

A gennaio del 2012 la sede dell'azienda si è trasferita da Grugliasco (provincia di Torino) all'Interporto di Torino (S.I.TO - Orbassano) in una nuova sede di 7.000 mq. Oggi l'azienda è gestita da Roberto Maschio - figlio di Riccardo - e da settembre 2008 la tradizione di famiglia prosegue con l'entrata in azienda di Virginia Maschio - nipote del fondatore - attualmente responsabile dell'Ufficio Marketing e Comunicazione.

Fior di Loto è un'azienda importante nel suo canale di riferimento, come negozi specializzati in alimentazione biologica, farmacie e parafarmacie. La ricerca costante della qualità e il rispetto per la tradizione si unisce a un'attenzione nell'innovazione e nello studio dei prodotti.

FreshPlaza ha intervistato Virginia (nella foto a destra), per chiederle innanzitutto un bilancio della campagna commerciale 2015 e 2016.

"In un mercato sempre più in crescita come quello del biologico e dell'alimentazione sana, un'azienda 100% italiana come Fior di Loto è in grado di distinguersi dalla concorrenza puntando su aspetti e qualità che la rendono unica. Anche i numeri parlano chiaro: il fatturato dell'azienda nel 2015 è stato di circa € 19,7 milioni (al 31/12/2015) con un incremento del 28,93% rispetto al 2014, del 72% rispetto al 2013 e del 90,63% rispetto al 2012. Il primo semestre del 2016 ha continuato a registrare una forte crescita: +22,22% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente".

"Sul fronte prodotto, negli anni l'azienda ha ampliato la sua offerta, adeguandola alle crescenti e nuove esigenze di un mercato in continua evoluzione. Oggi contiamo oltre duemila referenze a catalogo che spaziano dai prodotti biologici di base, a quelli specifici per le intolleranze alimentari, alla macrobiotica, fino all'ecobiocosmesi e che vengono distribuite grazie all'impegno dei nostri 50 dipendenti".

"Fior di Loto è da sempre rivolta a selezionare e a proporre alimenti naturali, biologici, sani e integri nel loro patrimonio nutrizionale. L'azienda attualmente serve oltre 5.000 clienti, suddivisi tra negozi di alimentazione naturale, erboristerie, farmacie e parafarmacie e altri punti vendita. L'azienda, in questi anni, ha investito molto nello sviluppo di proposte a marchio proprio con importanti introduzioni: ultime, per esempio, le novità delle linee Zer%Glutine (prodotti senza glutine) e Cent%Vegetale (prodotti con ingredienti di origine vegetale) che vedono costantemente la nascita di novità al passo con i tempi e in linea con le esigenze di mercato".


I Freschi di Fior di Loto: Insalata di quinoa rossa con verdure bio, Insalata di grano saraceno e ortaggi bio e Cous cous di grano saraceno e verdure bio. Ricette uniche, realizzate con i migliori ingredienti biologici, per soddisfare tutti i palati, anche quelli gourmet! Sono perfetti per tutti, perché sono anche vegan e senza glutine.

Principali destinazioni di vendita e innovazioni di prodotto e di processo
"Il canale di vendita principale è quello dei negozi di alimentazione naturale, seguito da farmacie, parafarmacie, erboristerie e negozi specializzati in alimenti per celiaci. Da qualche anno lo sviluppo di prodotti monoporzione ha aperto le porte a un nuovo canale per l'azienda, quello dell'Ho.Re.Ca."


GoNuts: 3 nuovi mix, per tutti gli amanti della frutta secca ed essiccata, semi e super food (cfr. FreshPlaza del 23/02/2016).

"Tutti i prodotti Fior di Loto, a partire dalla 'Linea di Materie prime senza glutine' - la prima a indossare le vesti del restyling grafico - stanno vivendo un cambiamento nell'ambito della presentazione del prodotto. L'usuale grafica adottata per diversi anni, ha lasciato il posto a pack essenziali, semplici e divertenti che, in alcuni casi, permettono di intravedere il prodotto. Un messaggio chiaro e immediato, che mostra solo ciò che è veramente importante: questa la ricetta della nuova grafica Fior di Loto".

Quali sono le principali sfide del settore?
"Oggi il mercato del biologico sta vivendo una fase di cambiamento sia sul versante della domanda, dove si riscontra una maggiore competenza e consapevolezza di segmenti significativi di consumatori, sia sul versante dell'offerta, in cui si rileva un sempre maggiore livello di competizione: tanti brand, tanti canali, tante fasce di prezzo.

Fior di Loto affronta questi cambiamenti in modo tale da garantirne il successo in un contesto sempre più complesso, focalizzandosi principalmente su due temi rilevanti: la comunicazione, intesa come leva strategica di consolidamento dell'identità e dei valori dei brand, e la distribuzione, intesa non solo come mezzo di commercializzazione ma anche come strumento di affermazione della propria competenza e storia.

Per quanto concerne il primo fattore, Fior di Loto ha avviato nell'ultimo periodo, un piano di comunicazione che prevede l'impiego di più media: l'advertising classico (sia sulle testate specializzate sia su quelle generaliste), l'attività di ufficio stampa, la comunicazione attraverso i social media (Facebook, Instagram, Twitter, Youtube). La finalità di tali azioni è duplice: da un lato ribadire l'identità e la storia della marca, dall'altra parte coinvolgere gli interlocutori (consumatori e stakeholder) e fare cultura, educazione sul tema del mangiare sano.


Un'idea per le imminenti festività natalizie.

Per quanto riguarda la distribuzione, la situazione è più complessa. Fior di Loto privilegia da sempre il canale specializzato (negozi di alimentazione naturale, erboristerie, farmacie e parafarmacie) e non intende rinunciare a tale strategia. D'altra parte l'incremento della domanda (anche da parte di un consumatore che non è avvezzo a frequentare gli store specializzati) e l'espansione del panorama competitivo, rendono necessario un ripensamento delle logiche distributive. Si tratta, in altri termini, di trovare nuove vie di sbocco, senza però entrare in conflitto con il canale specializzato, che rappresenta il mercato di riferimento del brand.

Un progetto, avviato di recente dall'azienda, è lo sviluppo dell'horeca, con la creazione di una linea di monoporzioni ad hoc (snack, barrette, frutta secca) da vendere in bar, caffetterie e locali analoghi. Ciò consentirebbe di ampliare il bacino di utenza e di rinforzare la visibilità del brand, senza andare in sovrapposizione con gli store specializzati".

Contatti:
Fior di Loto
Interporto S.I.TO – Strada Prima n° 1/A
10043 Orbassano (TO)
Tel.: (+39) 011 4018511
Email: info@fiordiloto.it
Web: www.fiordiloto.it

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto