Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Pero: studi sulla micropropagazione del portinnesto OHF-333

La micropropagazione è una tecnica di moltiplicazione delle piante molto affermata in Italia, dove oltre il 70% di questa produzione è relativa al comparto frutticolo. Tuttavia, nonostante il nostro Paese sia riconosciuto in Europa in termini sia di quantità sia di qualità delle piante riprodotte, oggi si deve fronteggiare la concorrenza che arriva da laboratori di Paesi dell'est europeo.

Ricercatori del Laboratorio di Biotecnologia Vegetale dell'Università di Agraria di Plovdiv, in Bulgaria, hanno valutato l'effetto del meta-Topolin (MT), una citochinina aromatica di origine naturale, sulla micropropagazione del portinnesto di pero OHF-333 (Pyrus сommunis L.).

Il clone OHF-333, è un portinnesto franco appartenente alla serie statunitense OHF, cioè ottenuti dall'incrocio Old Home × Farmingdale. Si tratta di un portinnesto caratterizzato da una buona compatibilità con la maggior parte delle cultivar, da alte rese e da un moderato grado di resistenza al fuoco batterico.

Le culture micropropagate sono state incubate in una camera di crescita a 22±2°С e 16/8 ore di fotoperiodo. La cultura in vitro è stata realizzata su terreno di coltura Murashige e Skoog, contenente diverse concentrazioni di meta-Topolin (0, 3, 6, 9 o 12 micromoli). Dopo tre settimane, sono stati misurati i parametri di crescita e analizzati gli aspetti fisiologici e biochimici.

Dai risultati è emerso che l'assenza di meta-Topolin nel mezzo di coltura non è una pratica corretta se si vuole ottenere un'efficiente moltiplicazione dei portinnesti di pero.


Moltiplicazione in vitro di germogli del portinnesto di pero OHF-333 su mezzo di crescita arricchito con diverse concentrazioni di meta-Topolin (mT).

Mentre un buon tasso di moltiplicazione e un'alta qualità dei germogli sono stati rilevati sulle piantine cresciute utilizzando 6 e 9 micromoli di mT, che ha migliorato lo scambio gassoso a livello fogliare.

"Questo studio ha confermato – concludono le ricercatrici – che le concentrazioni di 6 e 9 micromoli di meta-Topolin sono ottimali per ottenere una moltiplicazione in vitro del portinnesto OHF-333 efficiente e, in generale, la citochinina mT potrebbe essere utilizzata nella micropropagazione di altri genotipi di pero, in particolare laddove vi siano problemi di radicazione".

Fonte: Natalya Dimitrova, Lilyana Nacheva, Małgorzata Berova, 'Effect of meta-topolin on the shoot multiplication of pear rootstock OHF-333 (Pyrus communis L.)', 2016, Acta Scientiarum Polonorum - Hortorum Cultus, Vol. 15(2), pag. 43-53

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto