Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Guarda il video sull'attuale situazione di mercato

Castagne: con il calo delle temperature dovrebbe decollare la richiesta

"Fino ad oggi di castagne se ne sono vendute poche. Perché? Suppongo sia colpa delle alte temperature ancora miti, che non invitano a mangiare un frutto tipicamente autunnale". Claudio Onofri della ditta di commercializzazione "Le Colline" di Cesena, fa il punto della situazione. "Abbiamo molto prodotto locale - Dice Onofri - cioè dell'Appennino a cavallo di Umbria, Toscana, Emilia Romagna. La richiesta però è bassa. Non c'è una gran vendita. In generale il prodotto è poco e, nonostante tutto, non ci sono grandi scambi".

Guarda la video-intervista a Onofri girata venerdì 4 novembre


La qualità è molto buona e i prezzi sono superiori alla media. "Il prodotto nazionale è più richiesto, ovviamente - precisa il commerciante - ma anche una buona castagna estera ha un proprio mercato. Fra estero e nazionale non ci sono grosse differenze di prezzo". Il prodotto estero presente al Mercato di Cesena è per lo più di origine spagnola. I prezzi delle castagne vendute la scorsa settimana sono oscillati fra i 3 e i 4 euro il chilogrammo per un prodotto in sacchi, e da 5 a 6 euro per i marroni in sacchi.

Ieri, domenica 6 novembre 2016, le temperature medie sono scese in diverse zone d'Italia a causa di forti temporali. Questo potrebbe dare quella spinta decisiva che manca al mercato per prendere vigore e slancio.



Interpellando altri operatori, è emerso che il prezzo è mediamente un 20% superiore alla media di un'annata normale. Complice, appunto, il calo di produzione. In più abbiamo visto castagne dal calibro uniforme confezionate in cassettine con foglie a decorazione (foto sopra). Non che si tratti di una grande innovazione, sia chiaro, ma effettivamente l'occhio tendeva ad essere attratto da queste confezioni un po' originali.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto