Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Spagna: prevista una superficie di 5.800 ettari per le fragole

Dopo la messa a dimora delle prime varietà di fragole, come San Andrea o Fortuna, circa il 50% della campagna di piantagione è già stata completata nella provincia di Huelva, in Spagna. Questo è il momento in cui gli imprenditori locali cominceranno a piantare le principali varietà autoctone, come Primoris, Rabida e la principale novità di quest'anno: la Rociera.

Questo è quanto ha dichiarato il presidente dell'Associazione dei produttori ed esportatori di fragole di Huelva (Freshuelva), Rafael Domínguez; il periodo iniziale della campagna dovrebbe essere completato in tutta la provincia durante la prima settimana di novembre. Domínguez è fiducioso che temperature e piogge saranno quelle solite del periodo autunnale. Tuttavia, recentemente è stato annunciato che le previsioni della Agenzia Meteorologica di Stato (AEMET) indicano l'arrivo di un autunno piuttosto asciutto.

Per quanto riguarda la superficie coltivata a fragole nella provincia di Huelva, il presidente di Freshuelva ha dichiarato che è ancora troppo presto per avere dati definitivi. "Dovremo attendere fino a dopo la messa a dimora, ma tutto sembra indicare che saremo in linea con i dati dell'anno scorso (5.800 ettari), con una possibilità di variazione in flessione di non più del 4 o 5%".

In relazione a questo dato, Domínguez ha sottolineato il contestuale aumento della superficie coltivata a mirtilli, anche se non è ancora possibile calcolarne l'entità, dal momento che si tratta di una coltura che comincia la produzione commerciale solo a partire dal terzo anno dalla messa a dimora. Le prospettive indicano anche una crescita della superficie dedicata ai lamponi e anche un piccolo aumento di quella piantata a more.

Questa tendenza, secondo Domínguez, è in linea con quanto Freshuelva ha promosso negli ultimi tre anni con l'obiettivo di raggiungere una maggiore "diversificazione" della produzione, in modo che le aziende agricole locali siano in grado di fornire ai mercati un pacchetto completo composto dai principali quattro tipi di bacche: fragole, mirtilli, lamponi e more.

Fonte: huelvainformacion.es

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto