Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

In 12 mesi vendite delle verdure di IV gamma praticamente stazionarie

Il valore delle vendite di verdura di IV gamma in Italia, nel periodo tra ottobre 2015 e fine settembre 2016, è stato poco al di sotto di quota 766 milioni di euro (765.863.180 euro), con una variazione di poco superiore (+0,2%) rispetto al valore delle vendite nello stesso periodo dell'anno precedente. Il dato viene dall'analisi nata dalla collaborazione tra FreshPlaza e IRI, azienda leader in materia di informazioni di mercato, analisi, soluzioni di business intelligence e consulenza, che riporta i dati relativi appunto al periodo ottobre 2015-settembre 2016.



Se nel periodo in questione, rispetto a ottobre 2014-settembre 2015, il valore delle vendite praticamente non è cambiato, lo stesso è accaduto anche per il volume delle vendite (+0,0%) e per il numero di confezioni vendute (+0,7%).

Sul fronte del valore delle vendite di verdura di IV gamma continua il dominio del Nord-Ovest dell'Italia, seguito a ruota dal Centro e dalla Sardegna, e quindi dal Nord-Est. Ancora, fanalino di coda sul fronte del valore delle vendite, si conferma il Sud Italia, che però è l'unica zona dove le vendite sono cresciute in con un tasso superiore al 1% (+3,9%), mentre viceversa tanto il Centro e la Sardegna, quanto il Nord-Est sono calati (rispettivamente -0,9 e -0,5%). Da questo punto di vista, il Nord-Ovest ha messo a segno, nei 12 mesi in esame, un +0,1%.


Il valore delle vendite di verdura di IV gamma nel periodo ottobre 2015-settembre 2016 in base alle aree di vendita. Clicca qui per visualizzare il grafico a dimensioni maggiori. (Grafico rielaborazione FreshPlaza su dati IRI)

Anche dal punto di vista dei volumi venduti il discorso cambia poco o niente, tant'è che nel periodo tra ottobre 2015 e settembre 2016 si sono venduti gli stessi volumi di verdura di IV gamma del periodo ottobre 2014-settembre 2015.

Il Nord-Ovest lascia sul campo uno 0,3% di volumi, mentre più marcato è il calo registrato dal Centro e dalla Sardegna (-3,6%). Anche dal punto di vista dei volumi venduti, il Sud Italia risulta in positivo + 3,6%, così come pure è positivo il dato del Nord-Est, che nei 12 mesi in esame guadagna un +2,3%. Quest'ultimo dato del Nord-Est (l'aumento dei volumi venduti), se paragonato al calo nel valore delle vendite nella stessa zona d'Italia, fa pensare al fatto che, probabilmente, in quest'areale c'è stato un calo dei prezzi medi di vendita della verdura di IV gamma.


Il valore delle vendite di verdura di IV gamma nel periodo ottobre 2015-settembre 2016 in base alla tipologia di prodotto. Clicca qui per visualizzare il grafico a dimensioni maggiori. (Grafico rielaborazione FreshPlaza su dati IRI)

Sul fronte delle referenze, tra le verdure di IV gamma, re della categoria si confermano le insalate, seguite a grande distanza dalle verdure da cuocere e, ancora più indietro, dalle crudité. Chiudono gli aromi e la categoria degli snack e aperitivi che pure registrano un aumento del valore delle vendite del 42,1%.


Il valore delle vendite di verdura di IV gamma nel periodo ottobre 2015-settembre 2016 in base al packaging. Clicca qui per visualizzare il grafico a dimensioni maggiori. (Grafico rielaborazione FreshPlaza su dati IRI)

Dal punto di vista del packaging il formato di vendita in assoluto più utilizzato è la busta, con una flessione del valore delle vendite di appena uno 0,4%. Seguono in ordine le vaschette e quindi la ciotola. Quest'ultimo formato è cresciuto nel periodo in esame del 22,1% in valore, mentre viceversa il flowpack è calato del 14,9%.

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto