Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Alcune partite di limoni turchi respinte a settembre per residui troppo elevati

Secondo una nota rilasciata dall'organizzazione spagnola Ailimpo, nel mese di settembre 2016 sono state respinte quattro partite di limoni turchi. L'allerta - lanciata tramite RASFF (Rapid Alert System for Food and Feed) - ha quindi evitato che il prodotto entrasse o fosse venduto nell'Unione europea.

I limoni turchi sono stati respinti in Grecia (1 caso) e Bulgaria (3 casi), dopo aver riscontrato una concentrazione doppia di residui di Chlorpyrifos (insetticida) rispetto al limite massimo consentito dalla normativa UE (si ricorda che i limiti per questa sostanza sono stati recentemente ritoccati al ribasso - cfr. FreshPlaza del 24/08/2016).

Per la stagione 2016/17, il Regolamento della Commissione (EC) No 669/2009 prevede per i limoni turchi controlli speciali e rafforzati da parte delle autorità europee, tra cui analisi di laboratorio.

"Queste quattro allerte - si legge nella nota di Ailimpo - confermano le mancanze del sistema di controllo turco in merito alla commercializzazione e all'uso di prodotti fitosanitari. Fornisce inoltre informazioni chiave per le catene di distribuzione e i consumatori europei, sottolineando i problemi che i limoni turchi hanno nel soddisfare gli standard di sicurezza alimentare dell'UE" (Ailimpo aveva già preso di mira giorni fa i limoni turchi - cfr. FreshPlaza del 23/09/2016).

Per maggiori informazioni:
José Antonio García - direttore
AILIMPO
Tel.: +34 968 216619
Email: director@ailimpo.com
Web: www.ailimpo.com

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto