Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

L'Unione Europea promuove una nuova sicurezza alimentare dopo il voto della Brexit

Una nuova Dichiarazione di Impegno ha visto gli stati dell'Unione Europea riaffermare il loro sostegno all'Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (EFSA). Si tratta della prima presa di posizione ufficiale in materia di sicurezza alimentare dopo il voto della Brexit.

Il Primo Ministro inglese Theresa May ha intenzione di innescare il processo di ritiro invocando l'Articolo 50 dell'UE entro marzo 2017; questo significa che il Regno Unito sarà nuovamente indipendente dall'Unione e dai suoi enti burocratici, come appunto l'EFSA, entro la fine di marzo 2019.

La prossima uscita del Regno Unito aveva generato incertezza anche sul fronte della sicurezza alimentare; con questa Dichiarazione di Impegno, presentata all'ultimo Forum Consultivo (il forum che si tiene fin dal 2003 per connettere prevalentemente gli stati membri con il principale ente per la sicurezza alimentare dell'Europa) dell'EFSA tenutosi a Bratislava nella Repubblica Slovacca, vuole portare qualche certezza.

In un comunicato l'EFSA ha dichiarato che nella nuova Dichiarazione gli stati membri "hanno acconsentito insieme a una serie di misure e attività che permetteranno a EFSA e membri del Forum, insieme, di rispondere alle sfide future in materia di sicurezza alimentare e di tutelare i consumatori europei".

Nel comunicato si legge anche che Zuzana Bírošová, rappresentante della Slovacchia al Forum Consultivo dell'EFSA, ha accolto positivamente la firma della dichiarazione: secondo lei aiuta a rafforzare le relazioni tra l'EFSA e le istituzioni di sicurezza alimentare negli stati membri. Secondo la Bírošová la Dichiarazione: "promuove l'eccellenza e lo scambio di conoscenze scientifiche, permette agli stati membri di contribuire al programma di valutazione dei rischi e alla raccolta di informazioni su potenziali rischi emergenti per la sicurezza alimentare".

Clicca qui per leggere la posizione degli Stati membri, su foodsafetynews.com.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto