Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Paesi Bassi e Belgio sono i maggiori produttori di patatine fritte in Europa

Secondo quanto riportato dall'ente statistico CBS, Paesi Bassi e Belgio sono i due maggiori produttori in Europa di patate surgelate e loro derivati. Una grande parte di questi prodotti, come patatine fritte, crocchette di patata e rösti, è destinata alle esportazioni con acquirente principale il Regno Unito.
Da anni, in termini di valore, oltre la metà di tutti i prodotti di patate surgelati in Europa arriva dai trasformatori olandesi e belgi. Anche Regno Unito e Germania sono grandi produttori di patatine fritte surgelate e prodotti correlati.

Il giro d'affari ha raggiunto 3,8 miliardi di euro l'anno scorso. Circa un terzo di questo importo, quasi 1,3 miliardi di euro, era rappresentato da prodotti olandesi. In termini di volume ciò si traduce in oltre 1,6 miliardi di kg o 10 porzioni di patatine fritte da 175 grammi alla settimana per olandese.



Il Regno Unito è il principale acquirente

In totale l'export olandese di prodotti a base di patate surgelati ha un valore di circa 1,3 miliardi di euro. Il Regno Unito è il maggiore acquirente e rappresenta un quarto di questa cifra. Anche Germania, Francia, Arabia Saudita e Italia acquistano patatine fritte surgelate, crocchette di patate e rösti dai Paesi Bassi.



La maggior parte delle patatine fritte consumate in Olanda arriva dal Belgio
Nel 2015 i Paesi Bassi hanno importato patatine fritte e altri prodotti di patate surgelati per un valore di 239 milioni di euro. Quasi tre quarti di questa cifra provenivano da un altro grande Paese produttore, il Belgio. Inoltre, anche Germania e Francia sono fornitori importanti di prodotti di patate surgelati. Un po' meno della metà di questa fornitura è destinata al mercato olandese. Il resto viene subito esportato in altri Paesi.

Fonte: CBS

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto