Il consumo quotidiano di mele puo' salvare 8.500 vite all'anno

Il vecchio adagio che vuole la mela quale frutto della salute per eccellenza trova ulteriori conferme grazie a un nuovo studio che suggerisce come una mela al giorno può salvare migliaia di vite ogni anno.

Sono stati i ricercatori dell'Università di Oxford ad aver constatato come il consumo giornaliero di mele può prevenire o ritardare circa 8.500 decessi all'anno a causa di eventi cardiovascolari come infarto e ictus. E, a beneficiarne, sarebbero soprattutto gli adulti di età compresa tra i 50 anni e oltre: ossia la fascia di età più a rischio.

Lo studio, pubblicato sul British Medical Journal (BMJ) si è avvalso di modelli matematici per verificare come l'assunzione di una mela al giorno, abbinata all'assunzione di statine, possa davvero tenere a bada i problemi cardiovascolari. Per far ciò, gli scienziati hanno analizzato gli effetti dell'assunzione di una statina al giorno e di una mela al giorno sulle cause più comuni di mortalità vascolare. I ricercatori hanno ipotizzato un tasso di conformità del 70% e che l'apporto calorico complessivo fosse rimasto costante.

I risultati dello studio hanno così suggerito che l'assunzione sia di statine per coloro che sono a rischio, e sotto cura, sia l'assunzione di una mela al giorno possono ridurre in modo significativo il rischio di morte correlato agli eventi cardiovascolari.

"Questo studio dimostra che i piccoli cambiamenti nella dieta e un maggiore uso di statine nella popolazione possono ridurre significativamente la mortalità vascolare nel Regno Unito – scrivono gli autori dello studio – Questa ricerca aggiunge peso alle richieste di un maggiore utilizzo di farmaci per la prevenzione primaria della malattia cardiovascolare, così come per perseverare con politiche volte a migliorare la qualità nutrizionale delle diete nel Regno Unito".

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto