Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Washington (USA): produzione di mele inferiore rispetto alle stime iniziali

Le fluttuazioni di temperatura registrate durante tutto l'anno nello Stato di Washington (USA) hanno contribuito ad un raccolto di mele che sarà molto probabilmente inferiore a quanto inizialmente previsto. Mentre la maggior parte delle varietà ha presentato una resa inferiore, le mele Granny Smith hanno mostrato, in realtà, un aumento dei volumi rispetto ai dati registrati l'anno scorso.

"Inizialmente le stime erano alte ma, a causa di particolari condizioni meteorologiche, quello di quest'anno è risultato poi essere un raccolto limitato" ha riferito Howard Nager, vice presidente del marketing per la società Domex Superfresh Growers di Yakima, Washington. All'inizio della stagione, le stime per quest'anno parlavano di quasi 120 milioni di cartoni; tuttavia, Nager ha notato che quelle del mese scorso erano già state riviste a quasi 113 milioni di cartoni. Il calo ha interessato quasi tutte le varietà.



"Abbiamo registrato dei cali per quasi tutte le varietà, fatta eccezione per la Granny Smith, che ha invece sperimentato un aumento del 15% durante l'anno scorso" ha riferito Nager. Si sono registrati cali analoghi anche per le varietà biologiche. Nager ha indicato che, molto probabilmente, le diminuzioni nei volumi raccolti sono dovute alle fluttuazioni di temperatura avute durante tutta la stagione. Il clima freddo ha inaugurato l'inizio della raccolta, e l'alternarsi di freddo e caldo durante i mesi di agosto e settembre, ha influito sulla frutta.

"Non si è trattato di un singolo episodio climatico, come un grande temporale o una grandinata" ha riferito Nager sottolineando però che un punto a favore di questa stagione è l'aver ottenuto frutti di calibro maggiore. "I rivenditori avranno l'opportunità di fare pressione su alcune varietà."

"Si registrano buone opportunità promozionali per i frutti di dimensioni più grandi, il che si traduce in prezzi moderati per i consumatori" ha concluso Nager. "Quello di cui abbiamo bisogno ora è di movimentare gli stock in modo coerente."

Per maggiori informazioni:
Howard Nager
Domex Superfresh Growers
Tel.: +1 509 966 1814
Email: info@superfreshgrowers.com
Web: www.superfreshgrowers.com

Testo e traduzione FreshPlaza. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto