Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

"Presentati i principali risultati del progetto "Valorizzazione delle imprese agricole femminili"

Si è concluso a novembre il progetto della Commissione Regionale Pari Opportunità (CRPO) sulla "Valorizzazione delle imprese agricole femminili", i cui principali risultati e le riflessioni sulle prospettive e sviluppi futuri sono stati presentati in occasione del convegno svoltosi il 6 dicembre 2013.

Il progetto si è proposto come principali obiettivi l’aiuto al miglioramento della performance delle imprese agricole femminili, lo sviluppo di nuove opportunità di crescita imprenditoriale in una dimensione nazionale e internazionale, il miglioramento dell'attrattività del territorio piemontese attraverso l'analisi di criticità, bisogni e opportunità emerse direttamente dalle imprese.

In particolare i principali risultati sono stati:
  • La creazione di un Tavolo di Lavoro che ha previsto la partecipazione di tutte le associazioni di categoria del settore nella loro componente femminile (Confcooperative Fedagri Piemonte, Commissione Regionale Dirigenti Confcooperative Piemonte, Coldiretti Piemonte – Donne Impresa, Confagricoltura Donna Piemonte e Cia Donne in Campo Piemonte) e che ha permesso di condividere e diffondere informazioni, iniziative e opportunità alle associate di ciascuna organizzazione, anche attraverso la creazione di rubriche di contatti mirate e specifiche;
  • L’ideazione di strumenti di informazione e visibilità mirati all’impresa al femminile, quali un database delle aziende a titolarità femminile e un vademecum dell’impresa agricola, consultabili online nell’area del sito della CRPO;
  • La realizzazione di incontri seminariali all’interno di manifestazioni territoriali e con le scuole di settore che hanno contribuito al rafforzamento della rete di impresa e alla conoscenza delle aziende presenti nel territorio.
All'evento erano presenti l’assessore Giovanna Quaglia (rapporti con il Consiglio regionale, urbanistica e programmazione territoriale, paesaggio, edilizia residenziale, opere pubbliche, pari opportunità) e i dirigenti di settore Silvana Pilocane (Settore Istruzione, formazione professionale e lavoro, promozione e sviluppo dell'imprenditorialità, della cooperazione e delle pari opportunità per tutti) e Riccardo Brocardo (Settore Programmazione, attuazione e coordinamento dello sviluppo rurale articolazione della Direzione Agricoltura).

Le istituzioni hanno espresso grande interesse per i risultati conseguiti dal progetto e una forte volontà di proseguire le azioni già attuate, sottolineando la necessità di rendere permanente il Tavolo di Lavoro creato con il progetto, quale Cabina di Regia unica che divenga strumento di dialogo privilegiato con la Regione Piemonte e permetta di veicolare la costruzione di misure specifiche e funzionali alle imprese al femminile.

Un contributo fondamentale in tal senso è stato rappresentato dalle riflessioni emerse nel corso della Tavola rotonda cui hanno partecipato sia le associazioni di categoria aderenti al Tavolo di Lavoro sia la scuola, quale interlocutrice fondamentale per poter dialogare e sensibilizzare i giovani.

Gli elementi di riflessione fondamentali si sono focalizzati su:
  • Semplificare la burocrazia e rendere più incisive e reperibili le informazioni disponibili per le imprese, valorizzano il ruolo dell’agricoltura come strumento di promozione del concetto di salute e made in Italy;
  • Modulare percorsi formativi specifici in base alle istanze provenienti dal territorio e dalle imprese, rafforzando il collegamento con la scuola attraverso stage tirocini e lezioni in classe e potenziando l’orientamento dei giovani già al termine delle scuole medie attraverso la proposta di una visione positiva e propositiva del mondo dell’agricoltura;
  • Aumentare la collaborazione con le amministrazioni locali per formare e informare non solo le imprese ma le stesse amministrazioni sulle reali esigenze provenienti dal territorio in campo agricolo.
Grande apertura alla conclusione delle analisi della Tavola Rotonda è stata dimostrata dalla Regione Piemonte che si è resa disponibile a valutare strategie condivise per lavorare insieme sulla sfida dei prossimi Fondi Europei (PSR 2014-2020) e sul percorso di valorizzazione delle imprese agricole, come strumento di redditività di e per il territorio, anche se non secondo criteri di misurazione e standard prettamente ed esclusivamente economici.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto