Le rivelazioni del presidente durante un incontro tecnico in azienda

"Ettore Cagna: "L'Agricola Don Camillo accelera con nuove produzioni in Tunisia e importazioni dal Costarica"

Lo scorso 25 novembre 2013, l'Agricola Don Camillo ha ospitato nel suo centro aziendale di Brescello, in provincia di Reggio Emilia, un incontro dedicato al melone rivolto alle aziende afferenti.


I partecipanti davanti alla sede della Don Camillo.

La stagione produttiva della Don Camillo si è scontrata quest'anno con il maltempo primaverile: "Abbiamo raccolto 21.000 tonnellate di melone nella stagione 2013, contro le 24.000 tonnellate che avevamo programmato. Sul finire del mese di agosto, poi, anche la situazione commerciale si è fatta più complicata (cfr. articolo FreshPlaza del 30/08/2013)", ha ricordato il presidente Ettore Cagna, che però, nell'insieme, valuta positivamente il bilancio 2012/13.

Nonostante gli incerti del mestiere, l'azienda è proiettata verso nuovi sviluppi espansivi e l'incontro ha rappresentato l'occasione per svelare i programmi 2014.

"Abbiamo iniziato in questi giorni i programmi in Italia, mantenendo stabili le superfici, mentre incrementeremo i volumi grazie a 2.000 tonnellate di meloni coltivati in Tunisia da metà dicembre a fine aprile", ha rivelato Ettore Cagna. Dal 15 dicembre, i primi meloni tunisini arriveranno già calibrati nei porti di Genova e Livorno in sole 36 ore.


Così Ettore Cagna: "Abbiamo registrato un feedback positivo da parte degli operatori nei confronti delle nostre produzioni e un interesse per il melone disidratato in formato snack da 50 grammi". La confezione sarà in commercio dal febbraio 2014.

Le sorprese non finiscono qui: "Dal 12 febbraio 2014 inizieremo, insieme al Gruppo Battaglio e in partnership con l'azienda Exporpack, l'importazione dei primi container di melone retato dal Costarica, circa 2.000 tonnellate, il che ci consentirà di anticipare la campagna di molti mesi", ha annunciato il presidente di Agricola Don Camillo.

"L'import proseguirà fino al 10-15 di aprile, quando riparte la nostra produzione siciliana, che dal 2014 non interesserà più solo il sito produttivo di Licata ma anche uno ad Ispica. Nel 2015, infine, è previsto un ampliamento per la lavorazione e cubatura del prodotto che ci permetterà di passare dalle 28-30 tonnellate orarie alle 40, soprattutto nei due mesi di massima attività legata a una produzione nazionale estesa per 1.400 km!".



A seguire, Sergio Guardigli, responsabile d'Area nord/centro, e Alessandro Manfrin, responsabile sviluppo d'area per la zona adriatica centro/nord, hanno presentato la gamma melone, anguria e le novità per il 2014 della ditta Clause, che proprio il prossimo anno festeggerà il 65mo compleanno della sua filiale italiana.


Da sinistra, Sergio Guardigli, Alessandro Manfrin, Walter Benelli ed Ettore Cagna.

Oltre alle varietà consolidate come Talento F1, Macigno F1 e Sogno F1, Clause Italia propone per il 2014 diverse novità tra cui; Gaudio F1, la varietà a frutto retato, giallo a maturazione, brix elevato e retrogusto deciso, a ciclo molto precoce adatto alla serra e tunnellino primaverili; Calico F1, varietà a ciclo medio tardivo in serra, tunnellino, pieno campo con tessuto non tessuto, dal frutto leggermente ovale con rete molto forte, brix elevato e retrogusto deciso; Karman F1, varietà di Charentais Long shelf life retato, con pianta vigorosa e rustica adatto ai cicli tardivi di pieno campo e serra autunnali. Frutto di alta qualità: polpa molto colorata, spessa e consistente, brix elevato e costante e forte aroma. Per la sua conservabilità, si presta molto allo stoccaggio e trasporto.



Tra le varietà a frutto liscio, Saphir F1, varietà a ciclo medio adatto a tutte le coltivazioni medio-tardive di serra, tunnelino, pieno campo e serra autunnale. Con pianta di buon vigore, rustica, produce frutti di alta qualità per brix elevato e forte aroma. Presenta polpa molto colorata e consistente che permette ottima conservazione e stoccaggio. Per maggiori info: info-italia@hmclause.com



Al termine dell'incontro, Ettore Cagna ha anche accennato al lavoro avviato insieme al presidente della interprofessionale Ortofrutta Italia, Nazario Battelli, per la istituzione di un Organismo interprofessionale Melone, "un gruppo di lavoro che, conoscendo dati di semine e produzioni per regione, possa organizzare al meglio l'offerta di melone italiano all'estero", ha concluso.

Contatti:
Agricola Don Camillo Srl

Via Cisa 31/A
42041 Brescello (RE)
Tel.: (+39) 0522 962202
Fax: (+39) 0522 962161
Email: info@melonedoncamillo.it
Web: www.melonedoncamillo.it

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto