Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Pil, Cia: il clima pesa sull'agricoltura, produzione in calo del 10%

"Gli eventi climatici estremi che stanno caratterizzando questo 2013 hanno colpito pesantemente le campagne italiane provocando un calo medio della produzione lorda vendibile agricola superiore al 10%". Così la Cia, Confederazione italiana agricoltori, commenta le stime preliminari del Pil diffuse dall'Istat.

"L'agricoltura - aggiunge la Cia - continua a pagare le 'bizze' del clima e nel terzo trimestre dell'anno registra un calo congiunturale del valore aggiunto. Prima il freddo prolungato e la primavera quasi inesistente hanno compromesso il calendario agricolo in mesi decisivi per il settore. Poi sono arrivati i danni causati dalle frequenti tempeste estive con nubifragi e allagamenti nei campi".

Ma a pesare sul settore agricolo, non è soltanto il maltempo. "L'agricoltura sconta anche gli effetti della crisi e i problemi atavici del settore, dai costi produttivi alti all'andamento instabile dei prezzi all'origine, con 13.000 aziende costrette a chiudere i battenti come evidenzia l'Inea. Eppure il settore primario continua a garantire occupazione e prodotti di qualità e in una fase di crisi nera dei consumi interni riesce ancora a trainare l'export 'made in Italy' incrementando le vendite oltreconfine di cibo e bevande del 6% nei primi otto mesi del 2013".

"Bisogna continuare ad avere fiducia nell'agricoltura - sottolinea il presidente nazionale della Cia, Giuseppe Politi - e a investire nel settore che rappresenta un volano fondamentale per la ripresa dell'economia e del Paese".

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto