Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Biomaglia: un'innovativa rete anti-insetti di Arrigoni

Arrigoni, grazie alla notevole esperienza accumulata con la produzione di reti anti – insetto ha messo a punto una innovativa rete per la protezione delle colture orticole in pieno campo: Biomaglia.

L'introduzione di nuove norme in materia di produzione integrata e biologica collegate ad un maggior rispetto della salute del consumatore crea sempre più difficoltà nella scelta delle strategie di protezione da insetti ed altri parassiti delle piante.



Biomaglia è la soluzione ideale per ridurre gli attacchi di insetti provenienti dall'esterno del campo coltivato senza impiegare sostanze chimiche.

Il range di insetti va da quelli dimensioni maggiori (afidi, cicaline, mosche bianche ed altri ditteri e lepidotteri in generale) a quelli di piccolissime dimensioni (tripidi) con l'obiettivo secondario e nello stesso tempo importante di proteggere le colture da virus i quali, diffusi dagli insetti involontariamente durante le punture di suzione, attaccano le colture portando a deperimenti delle piante con importanti perdite di produzione.



La particolarità che distingue questa rete dalle altre reti anti-insetti presenti in commercio sono:
  • dimensioni dei fori quasi invisibili ad occhio nudo (0.78 x 0.61), infatti è in grado di proteggere da insetti di dimensioni che vanno al di sotto del millimetro come ad esempio i tripidi
  • leggerezza, pesa solo 19 g/m2
  • ridotto ombreggiamento, circa l'8%
  • elasticità che associata alla leggerezza della rete permette l'applicazione direttamente sulle colture senza bloccare l'accrescimento delle piante
  • protezione da pioggia battente, grandine e vento
  • possibilità di applicazione su archetti di sostegno se necessario
Sono in corso prove sperimentali in collaborazione con il Prof Filippo De Curtis (docente di patologia vegetale) (decurtis@unimol.it) e il Prof. Antonio De Cristofaro (docente di Entomologia agraria) dell'Università del Molise. La coltura interessata è l'aglio, l'obiettivo delle prove è ottenere "seme" di aglio fitorisanato grazie all'impiego di Biomaglia che protegge la coltura dai principali vettori di virus dell'aglio.

La produzione di "seme" di aglio in Italia non è diffusa. Infatti una buona parte di "seme" viene importato.

Per maggiori dettagli sui prodotti Arrigoni, Vi invitiamo a consultate il sito www.arrigoni.it o a scrivere ai recapiti qui sotto:

Tel.: (+39) 031 803200
Email: info@arrigoni.it

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto