Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

"Favella Spa (Piana di Sibari - CS): "Sinergia tra imprenditori e tecnici per rimanere competitivi"

"L'innovazione varietale in agrumicoltura permette di distribuire meglio i periodi di raccolta, diversificando il rischio climatico, e consente di spuntare un prezzo migliore rispetto al clementine comune. Al momento, nella nostra azienda, sono presenti impianti di clementine precoci e tardive di 7, di 6 e 2 anni, per un volume complessivo di oltre 1.000 tonnellate e una proiezione tra 1.500 e 1.800 ton quando gli impianti più recenti entreranno a pieno regime. Abbiamo in programma di ampliare la superficie agrumetata di ulteriori 10-20 ettari nel prossimo biennio."

A dichiararlo a FreshPlaza è Luigi Rizzo, il quale insieme al fratello Nicola rappresenta la quarta generazione dell'azienda Favella Spa, sita a Cantinella di Corigliano Calabro (CS), con 80 anni di storia alle spalle. I primi terreni venneroacquistati nel 1932; ora l'azienda si estende su 400 ettari, di cui circa 75 sono destinati ad agrumi, per la quasi totalità clementine di varietà Caffin o Oronules, Spinoso, Comune e Hernandina.



A sinistra impianti tardivi di clementine; a destra impianti precoci.

Il resto delle superfici sono destinate a riso e ad allevamento di bufale, per una produzione giornaliera di circa 19 quintali di latte (dato al 21 ottobre 2013, ndr). All'interno di serre dotate di pannelli fotovoltaici sono in fase di sperimentazione la produzione di funghi Cardoncelli (da poco più di un anno) e basilico (da circa 2 anni).




La raccolta degli agrumi è partita a metà ottobre 2013 con le clementine precoci Caffin o Oronules e Spinoso, e terminerà a febbraio con la varietà tardiva Hernandina. "E' il clima a farla da padrone - prosegue Luigi Rizzo - Noi, rispetto allo scorso anno, siamo in anticipo di una settimana. Nonostante la crisi dei consumi, nella scorsa campagna i prezzi hanno retto e possiamo quindi dirci moderatamente soddisfatti."

La produzione agrumicola viene conferita esclusivamente alla OP Agri D.O.C. 2, sita a Cantinella di Corigliano (CS) - vedi anche notizia su FreshPlaza del 5/11/2013.



Rizzo è del parere che, per rimanere competitivi, ci vuole una sinergia tra imprenditori consapevoli e tecnici illuminati. "Grazie a questo connubio, i risultati ottenuti con le nuove varietà precoci e tardive stanno già arrivando. E' valsa la pena investire e credo che in futuro andrà ancora meglio."

Situata in un naturale anfiteatro che fu la più antica e ricca tra le colonie della Magna Grecia in Calabria, nella piana di Sibari, Favella Spa è circondata dalla rigogliosa macchia mediterranea e si affaccia sul grande golfo dello Jonio, testimonianza di una delle primissime comunità agricole del bacino del Mediterraneo.



Favella Spa intende portare in tavola il meglio della Calabria, sfruttando materie prime freschissime, garantite dai rigorosi standard qualitativi di produzione. "Crediamo in un unico valore - sottolinea Rizzo - e cioè che i nostri collaboratori devono essere selezionati in base a un profilo prima di tutto etico e poi professionale. Senza etica, non c'è professionalità che tenga."

I marchi principali utilizzati dalla Favella Spa sono: Torre Saracena e Bufavella. Quest'ultimo rappresenta la linea casearia, mentre "Torre Saracena" è la linea di specialità agroalimentari calabresi creata per soddisfare i palati più esigenti e firma le verdure sottolio, le creme di verdure, le creme per formaggi, i sughi e i preparati per bruschette, il riso, le marmellate e confetture e i canditi al cioccolato.


Da sinistra a destra: Luigi Rizzo (titolare Favella Spa), Giorgia Spezzano (responsabile di settore linea Torre Saracena), Francesco Perri (tecnico agronomo per il settore agrumicolo).

Tra gli ingredienti vegetali figurano melanzane, peperoni, peperoncini rossi, cipolle di Tropea, carciofi, asparagi, talli di cappero selvatico, lapristi selvatici, cicoriette; nella stessa gamma sono incluse anche le tradizionali clementine candite, le marmellate, le confetture extra.



Il 90% del fatturato di questi prodotti viene esportato all'estero: Inghilterra, Svizzera, Germania, Giappone, Emirati Arabi, ma anche Svezia, Grecia, Belgio, Spagna, Paesi Bassi, Canada, Austria, Francia, Finlandia, Danimarca, Stati Uniti, Nuova Zelanda.



Una particolarità: per la realizzazione di alcune conserve viene utilizzato un antico pentolone (foto sopra). "Innovazione è anche riscoprire che alcuni strumenti del passato rimangono ancora oggi migliori rispetto ad alcune tecnologie moderne - conclude Rizzo - Il passato, insomma, continua ad insegnare e la nostra filosofia aziendale si fonda proprio sulla capacità di rispettare la tradizione con il coraggio dell'innovazione."

Foto sotto: a sinistra, macchinario per riempire e chiudere i vasetti di conserve; a destra, macchinario per l'etichettatura.



Contatti:
Favella Spa

S.S. 106 Km 359.800
87060 Cantinella di Corigliano Calabro (CS)
Tel.: (+39) 0983 808052
Fax: (+39) 0983 80564
Email: info@favella.it
Web: www.favella.it

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto