Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Italia: importazioni di nocciole nella campagna 2012/13

L'Italia è uno dei principali importatori mondiali di nocciole. Infatti, la produzione nazionale - che oscilla intorno alle 100.000 tonnellate di prodotto in guscio - non è sufficiente a soddisfare il fabbisogno interno.

Nocciole: importazioni per campagna - da settembre ad agosto - (dati in ton)

* il dato è aggiornato a giugno 2013
Fonte: elaborazioni Ismea su dati Istat


Ismea stima che negli ultimi anni le importazioni di nocciole (sgusciate, in guscio, semilavorate e tostate) sono equivalenti a circa 80.000 tonnellate di prodotto in guscio a campagna, con un esborso di circa 200 milioni di euro. Per convenzione si assume che la campagna va dal mese di settembre ad agosto dell'anno successivo.

Nocciole: import dell'Italia per campagna (in 1.000 euro)

* il dato è aggiornato a giugno 2013
Fonte: elaborazioni Ismea su dati Istat


I dati relativi al periodo settembre 2012-giugno 2013 mostrano un aumento delle importazioni del 22% in volume e del 18% in valore. Le nocciole sgusciate sono il prodotto maggiormente importato circa 28.000 tonnellate, a seguire si collocano le importazioni di nocciole in guscio (7.445 ton), quelle di nocciole lavorate (4.200 ton) e quelle di nocciole tostate (124 ton).

Nocciole: ripartizione dell'import dell'Italia della campagna 2012/13 (quote in valore)

Fonte: elaborazioni Ismea su dati Istat

Tra settembre 2012 e giugno 2013, le importazioni di nocciole sgusciate sono ammontate a 27.625 tonnellate, con un incremento del 14% rispetto alle 24.140 tonnellate della precedente campagna.

Le importazioni dalla Turchia hanno riguardato 26.830 tonnellate di nocciole sgusciate, che in termini relativi costituiscono il 96% delle importazioni italiane. Alle spalle della Turchia, si colloca la Georgia con importazioni per 545 tonnellate, pari al 2% delle importazioni complessive. Questo dato è però in netta flessione rispetto allo stesso periodo della campagna precedente.

Un discorso analogo può esser fatto per l'Azerbaigian le cui esportazioni verso l'Italia dell'ultima campagna sono passate da 1.760 tonnellate a zero.

Nocciole sgusciate: import dell'Italia per campagna (in tonnellate)

* il dato è aggiornato a giugno 2013
Fonte: elaborazioni Ismea su dati Istat


Nel periodo in esame, le importazioni di nocciole lavorate sono ammontate a 4.180 tonnellate, con una flessione del 13% rispetto allo stesso periodo della campagna precedente.

Il 91% di queste importazioni proveniva dalla Turchia. Alle nocciole lavorate si aggiunge il prodotto tostato che riguarda quantitativi modesti: infatti, tra settembre 2012 e giugno 2013 sono state arrivate dalla Turchia 87 tonnellate su un totale di 124 tonnellate di nocciole tostate importate dal nostro paese.

Nocciole lavorate: import dell'Italia (dati in tonnellate)

* il dato è aggiornato a giugno 2013
Fonte: elaborazioni Ismea su dati Istat


Per quanto riguarda le nocciole in guscio, tra settembre 2012 e giugno 2013 ne sono state importate 7.445 tonnellate. Si tratta di un quantitativo triplo rispetto alla campagna precedente.

Nocciole in guscio: import dell'Italia (in tonnellate)

* il dato è aggiornato a giugno 2013
Fonte: elaborazioni Ismea su dati Istat


Le importazioni di nocciole in guscio riguardano quasi esclusivamente il prodotto proveniente dal Cile, che si concentra nel periodo aprile-luglio. Infatti, dal paese latino-americano provengono circa 5.900 tonnellate di prodotto in guscio, che corrispondono al 79% del totale. Solo 1.000 tonnellate provengono dalla Repubblica Ceca (13%).

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto