Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Istituito tavolo tecnico anche per l'IGP a pomodoro datterino e melanzana

Il Mercato di Vittoria (RG) presentera' un suo marchio commerciale il prossimo 11 novembre 2013

Creare un marchio commerciale con il simbolo della Vittoria Mercati; "regalare" il marchio IGP (Indicazione Geografica Protetta) a melanzana e pomodoro datterino, fiori all'occhiello dell’orticoltura locale. Questi gli obiettivi dei due tavoli tecnici istituiti lunedì 21 ottobre 2013 al termine di un incontro tra i rappresentanti del Comune di Vittoria (RG), della Vittoria Mercati e gli esponenti di numerose associazioni di categoria. I gruppi di lavoro sono incaricati di costituire il Consorzio di Tutela del brand mercatale e preparare il terreno al Comitato promotore per l'Igp.

Fanno parte del "tavolo" per il marchio Emanuele Garrasi (presidente di Vittoria Mercati; nella foto a destra), Giuseppe Sulsenti (membro del Cda di Vittoria Mercati), Angelo Piccione (membro del Cda di Vittoria Mercati) Massimo Giudice (Confesercenti), Filippo Giombarresi (Associazione Concessionari), Marco Guastella (Coldiretti), Giorgio Stracquadanio (Cna), Rosario Guastella (Cia), Giuseppe Drago (Uci), Giovanni Arangio Mazza (Ascom - Confcommercio), Carmelo Criscione (Confcooperative).

Il secondo "tavolo", quello dedicato all'Igp, sarà seguito ancora da Garrasi, Sulsenti e Piccione insieme a Francesco Tolaro (Cia), Gianfranco Cunsolo (Coldiretti), Pino Occhipinti (Legacoop) e Giorgio Puccia (Associazione Concessionari).

"Il prossimo 11 novembre – spiega a FreshPlaza Garrasi - verrà presentato il logo 'Vittoria Mercati' con il relativo disciplinare di utilizzo. Sarà operativo già dalla prossima estate. Al Mercato saranno accettati anche marchi diversi degli operatori, ma l'auspicio è che il nostro diventi presto un simbolo di identificazione comune."

Soddisfazione nella compagine mercatale per la condivisione del progetto: "Il coinvolgimento e l'attiva partecipazione dei rappresentanti della filiera costituisce la migliore garanzia circa la prospettiva di poter lavorare ad un progetto comune, capace di creare valore per tutti", commenta il presidente.

Non a tutti invece piace l'idea di perseguire l'Igp: Nello Dieli, esponente di "Patto per Vittoria" ritiene che "l'esperienza poco felice del pomodoro di Pachino e di altre realtà contrasti con l'idea di realizzare un altro marchio di indicazione geografica; sembra quasi si voglia perseguire un obiettivo dal destino già segnato".

"L'Igp non è affatto superata né dal punto di vista normativo né da quello finanziario – replica però Garrasi – in quanto non ci sono altri strumenti di promozione al di fuori del riconoscimento comunitario. Il datterino è diverso dal pomodoro ciliegino di Pachino e ogni novità, ogni sforzo per dare valore aggiunto ai nostri prodotti va considerato positivamente; non dimentichiamo che, a Vittoria, si produce un quarto degli ortaggi in serra di tutta Italia..."

Per quanto riguarda l'aspetto commerciale, i prezzi dei pomodorini trattati al Mercato di Vittoria hanno registrato un sensibile incremento nell'ultima settimana, arrivando a circa 1,20 euro/kg ma, come commenta Garrasi, "si conferma una fortissima volatilità".

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto