Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

In Marocco la produzione di pomodori e' cresciuta quasi del 40%

Il Marocco sta aumentando notevolmente i suoi volumi di produzione, pur non ampliando la superficie dedicata alle varie colture. Ciò si deve principalmente a un grande miglioramento delle rese unitarie, in particolare nel caso dei pomodori. Lo attestano i dati elaborati da Hortoinfo e diffusi dall'Organizzazione per l'alimentazione e l'agricoltura delle Nazioni Unite (FAO).

Nel 2001 il regno alawita ha prodotto un totale di 881.000 ton di pomodori, cifra salita fino a oltre 1,217 milioni di ton nel 2011, pari a un incremento del 38,24%. La resa è cresciuta dai 4,89 kg/metro quadrato nel 2001, ai 7,11 kg nel 2011. Tuttavia, il numero di ettari dedicati a questa coltura è sceso leggermente, dai 18.000 del 2001 ai 17.128 del 2011.

L'aumento più significativo è stato registrato per i fagiolini verdi, la cui produzione è cresciuta del 164,55%: dalle 45.590 ton del 2001 alle 120.612 raccolte nel 2011.

Un altro aumento degno di nota è quello delle zucchine, i cui volumi prodotti sono cresciuti del 95%, passando dalle 112.430 ton del 2001 alle 219.608 del 2011.

Un grande aumento dei volumi si è registrato anche per le angurie (+93%) e i meloni (69,55%). Anche i cetrioli sono cresciuti, anche se non in maniera così evidente (+41%), mentre i peperoni non sembrano essere tra i favoriti dei cittadini del Marocco.

A seguito del recente accordo tra il Marocco e l'Unione europea, il paese nordafricano è diventato uno dei principali concorrenti della Spagna, soprattutto se non dovesse rispettare le condizioni di ingresso e non miglioreranno le condizioni socio-lavorative dei prodotti marocchini.

Fonte: hortoinfo.es

Traduzione FreshPlaza Italia. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto