La frutta e la verdura della Georgia tornano in Russia

La Russia torna ad importare frutta e verdura dalla Georgia.

Il ministro georgiano dell'agricoltura, Shalva Pipia, ha comunicato che i due Paesi hanno sottoscritto un documento che abolisce tutte le restrizioni sulle esportazioni di noci, uva, mele, piselli, mele cotogne, agrumi e altri prodotti vegetali provenienti dalla Georgia.

Una delegazione georgiana si trova tuttora in Russia, ospite di Zurab Chekurishvili, capo dell'agenzia alimentare nazionale.

L'accordo è entrato in vigore lunedì 14 ottobre 2013.

"Il nuovo governo ha metodicamente lavorato per consentire ai prodotti georgiani di rientrare sul mercato russo", ha detto Pipia. "Una prima conseguenza, a giugno, è stata la riapertura delle frontiere all'alcool georgiano, all'acqua minerale e ai cosiddetti prodotti a basso rischio".

La Russia aveva stabilito un embargo sui prodotti georgiani nel 2006, ufficialmente a causa della loro bassa qualità, ma la decisione era stata vista come una ritorsione politica per il precedente arresto in Georgia di quattro diplomatici russi accusati di spionaggio.

Fonte: dfwatch.net

Traduzione FreshPlaza Italia. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto