Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Brasile principale fornitore

Le importazioni russe di prodotti agricoli valgono 40 miliardi di dollari

La Russia rappresenta un enorme mercato di vendita per i prodotti agricoli. Nel 2012, ne sono stati importati per un valore di 40 miliardi di dollari. Nel periodo, infatti, si è potuta notare una crescita (+3%) in termini di valore, anche se si è parlato di un appiattimento della tendenza positiva. Nella prima metà del 2013, le importazioni sono nuovamente aumentate del 5%.



Acquisto di carni e frutta
Carni e frutta sono i principali gruppi di prodotti agricoli importati in Russia, con un valore di 7,4 miliardi di dollari per le carni e 6,3 miliardi di dollari per la frutta. Altri gruppi di prodotti con un valore delle importazioni intorno a 3 miliardi di dollari sono i latticini e le bevande. A seguire, poi, ortaggi e pesce con un valore di 2,5 miliardi di dollari ciascuno.

Brasile: il principale fornitore
Il Brasile è il principale fornitore di prodotti agricoli per la Russia. L'anno scorso, tuttavia, le importazioni da questa nazione sono diminuite pesantemente, passando da 4 a 3 miliardi di dollari. Il calo del 2012 può essere attribuito interamente allo zucchero (e prodotti derivati). Nel 2012, il Brasile ha diretto il flusso delle esportazioni verso altre nazioni come Indonesia e India. Le carni rappresentano decisamente il prodotto principale con una quota di oltre 60% delle importazioni che arrivano dal Brasile. Nei primi sei mesi del 2013, le importazioni dal Brasile in Russia hanno assistito ad una lieve ripresa (+3%).

La Germania è il secondo fornitore di prodotti agricoli sul mercato russo. L'assortimento importato dalla Germania è più ampio rispetto a quello importato dal Brasile, tuttavia, la carne continua ad essere il principale prodotto che la Germania esporta in Russia. Nel 2012, le importazioni dalla Germania sono notevolmente diminuite. Il declino è incominciato nel primo semestre di quest'anno e finora ha raggiunto una flessione del -9%.

Gli USA sono il terzo fornitore di prodotti agricoli della Russia. Nel 2012, le importazioni sono state molto maggiori rispetto a quelle degli anni precedenti, arrivando ad un valore di oltre 2 miliardi di dollari. I prodotti lattiero-caseari rappresentano circa la metà del totale e determinano anche la tendenza generale. Nella prima metà di quest'anno si è verificato l'annullamento della forte crescita registrata nel 2012 (-15%).

Al quarto e quinto posto della classifica si trovano Ucraina e Bielorussia. Le importazioni dall'Ucraina si sono stabilizzate nel 2012. I prodotti principali importati da questa nazione sono prodotti derivati dal cacao e prodotti lattiero-caseari. La Bielorussia è comparsa per la prima volta nelle statistiche russe delle importazioni nel 2012, con un valore di 1,8 miliardi di dollari. Tuttavia, le statistiche delle esportazioni della Bielorussia riportano un valore molto più grande. I dati bielorussi, infatti, riportano che il valore delle esportazioni in Russia per il 2012 è stato di 4 miliardi di dollari (vedi allegato). Si tratta soprattutto di ri-esportazioni di prodotti dalla Turchia (+38%). La Turchia esporta in Russia molti ortofrutticoli.

I Paesi Bassi si trovano al sesto posto nella classifica dei principali paesi fornitori della Russia. Nel 2012, con un valore di 1,8 miliardi di dollari, le importazioni da questa nazione sono risultate molto inferiori rispetto a quelle del 2011. Le piante ornamentali sono il principale gruppo di prodotti esportati in Russia dai Paesi Bassi, seguite a breve distanza da ortaggi e latticini. La quota rappresentata dai Paesi Bassi sul totale delle importazioni russe di prodotti agricoli è fissa da anni al 4-5%. Per quanto riguarda le importazioni di piante ornamentali, i Paesi Bassi ne rappresentano il 40%. Nei primi sei mesi di quest'anno, le importazioni dai Paesi Bassi hanno mostrato nuovamente una leggera ripresa (+3%).

Altre nazioni da cui la Russia importa e che rappresentano un valore superiore ad 1 miliardo di dollari sono Cina (1,6 miliardi), Francia, Turchia, Spagna, Polonia, Italia, Ecuador e Norvegia.

Traduzione FreshPlaza Italia. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto