Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Fruit Modena Group: dal 13 ottobre sul mercato USA con le pere Abate

Per riuscire a individuare meglio quale tipo di prodotto incontrerà più successo sul mercato americano (cfr. articolo odierno di FreshPlaza), la Fruit Modena Group Sca, specializzata in produzione di pere, soprattutto quelle di varietà Abate Fetel - che corrisponde al 50% della produzione totale - partirà fin da subito con un programma impegnativo. "Da questa settimana, confezioneremo 3 container contenenti ciascuno tipologie diverse di imballaggio, presentazione e pezzature diversificate". Così riferisce a FreshPlaza Giampaolo Nasi, direttore di Fruit Modena Group (FMG).



Il trasporto marittimo, da Genova a New York, partirà il 2 ottobre e arriverà a New York il 13 ottobre, quindi il viaggio sarà relativamente breve. "Con le pere affrontiamo abitualmente, già da anni, percorrenze marittime fino a 30 giorni, senza problematiche di qualità e conservazione del prodotto" spiega Nasi.

"Gli Stati Uniti sono un paese produttore di mele e pere ma, per ciò che riguarda nello specifico il nostro prodotto, non incontriamo alcuna concorrenza: le pere Abate Fetel, infatti, sono ottenute in piccoli volumi solamente nell'emisfero Sud, con altra stagionalità - da marzo a giugno - e con diverse caratteristiche rispetto alle nostre. Il Made in Italy, inoltre, è considerato sinonimo di qualità eccellente in tutto il mondo."



"Per questo primo importante risultato dobbiamo ringraziare il Cso-Centro servizi ortofrutticoli di Ferrara che, con tutto il proprio staff, tenace e competente, è riuscito a concretizzare l'operazione e ad aprire le barriere fitosanitarie statunitensi alle nostre esportazioni di pomacee. Seppur importantissima e da lungo tempo perseguita, questa operazione è tuttavia solo un primo passo. Occorre ampliare l'export in tutte le direzioni; quindi auspichiamo che la stessa attività si possa concretizzare anche per altre destinazioni importanti come per esempio il Giappone."

"In un mercato globalizzato - conclude Giampaolo Nasi - non esistono ricette per assicurarsi il successo ma occorre sfruttare le occasioni che di volta in volta si creano, senza necessariamente pensare che solo nei paesi ricchi si possano trovare buone opportunità."

FMG è appena rientrata dal WorldFood Moscow, una fiera sempre più interessante per l'azienda. "Il recente ingresso della Federazione Russa nel WTO ha certamente dato slancio alle operazioni di import/export verso quel paese e, probabilmente, anche incoraggiato le presenze estere alla fiera di Mosca, sempre più vicina agli standard europei cui siamo abituati."



"Il prodotto italiano - fanno sapere dall'azienda - è molto apprezzato e sempre più presente presso le catene retail. Rivestono però un ruolo importante anche mercati e negozi, dove invece il prodotto locale, ma anche dei paesi limitrofi alla Russia, sembra avere la precedenza, grazie al fattore psicologico dei minori chilometri percorsi e dei prezzi più competitivi, oltre che per l'assenza di dazi e i trasporti più economici. Le potenzialità del mercato russo, perciò, rimangono interessanti ma al contempo incerte: la non completa stabilità del paese suggerisce infatti cautela."

Azienda presente su Tacler (www.tacler.com).

Contatti:
Fruit Modena Group Sca

Via Torazzo 2/G,
41030 Sorbara di Bomporto (MO) - Italy
Tel.: (+39) 059 907811
Fax: (+39) 059907810
Email: export@fruitmodena.it
Web: www.fruitmodena.com

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto