Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Sospeso il confezionamento nelle aree colpite da CBS

Due milioni di casse di arance sudafricane in meno verso la UE

Ulteriori sviluppi sono da registrarsi nella problematica del CBS-Citrus Black Spot, la fitopatia della "macchia nera degli agrumi", riscontrata su alcune partite di merce provenienti dal Sudafrica. I casi rilevati sono saliti ad otto e, a seguito di un meeting tra le autorità fitosanitarie sudafricane e quelle dell'Unione Europea, il Sudafrica ha volontariamente sospeso le spedizioni verso l'Europa di arance provenienti dalle zone del paese colpite da CBS (Capo Occidentale e Capo Settentrionale).

Secondo Justin Chadwick, direttore dell'associazione sudafricana degli esportatori di agrumi, non c'era altra scelta. Le spedizioni proseguiranno dalle aree non contaminate. Anche se è ancora presto per fare delle previsioni, si stima che questa stagione saranno spediti sul mercato europeo 2 milioni di casse in meno di agrumi sudafricani.

Le esportazioni che erano destinate all'UE saranno ora dirottate verso mercati alternativi quali Asia, Medio Oriente, Europa orientale e Cina. Chadwick auspica che queste destinazioni siano in grado di assorbire i volumi aggiuntivi. Vi è anche la possibilità che le arance provenienti dalle regioni indenni al CBS e precedentemente destinate a questi mercati vengano reindirizzate verso l'Europa, per colmare la lacuna.

Traduzione FreshPlaza Italia. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto