Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Buoni i livelli di grado zuccherino dei kiwi francesi: il punto della stagione presso Sikig

Un livello ottimale di ore di fresso avuto durante questa stagione di coltivazione ha contribuito a far aumentare il livello di zuccheri contenuto nei kiwi francesi. La fase di raccolta si sta concludendo e i coltivatori sperano che l'ottima qualità dei frutti di quest'anno trovi dei mercati ricettivi in Europa e Asia.

"Il raccolto è andato bene, è stata una stagione molto buona," ha riferito Pascale Begoulle di Sikig, con sede in Francia. Sikig è un coltivatore francese che produce sia la varietà di kiwi gold (a polpa gialla) che quella green (a polpa verde) su 500 ettari localizzati nella regione sud-occidentale della Francia. Il bacino del fiume Adour, dove viene coltivata la maggior parte dei kiwi contribuisce decisamente alla qualità della frutta, ma quest'anno sono state le condizioni meteorologiche a far sì che il contenuto zuccherino del raccolto fosse così alto.

"La frutta aveva un tenore zuccherino molto alto, specialmente i frutti raccolti nell'ultima fase della stagione," ha riferito Begoulle. La raccolta è divisa in due periodi e il secondo, avuto ai primi di dicembre, ha fornito la maggior parte della frutta di quest'anno che aveva anche una qualità ottima.



"Un po' di gelo è ottimo per far aumentare il tenore zuccherino," ha dichiarato Begoulle. "Quest'anno credo che il livello di brix sarà di circa 6,7." La qualità viene mantenuta durante tutta la stagione commerciale grazie al metodo di Sikig che separa i raccolti in categorie a seconda del grado di conservabilità. La frutta che può essere immagazzinata più a lungo viene tenuta da parte per essere venduta nell'ultima fase della stagione, permettendo alla società di continuare con la fornitura fino a giugno.

Begoulle ha indicato l'Europa come il mercato tradizionalmente più grande per il kiwi francese, tuttavia, con la crescita economica delle nazioni asiatiche, si sta pensando di sviluppare il commercio anche in Asia.

"Stiamo cercando di sviluppare il mercato asiatico per via della crisi economica europea," ha riferito Begoulle. "Ci concentriamo sull'Europa perché è qui che abbiamo sempre avuto la maggior parte dei clienti e abbiamo intenzione di continuare a soddisfarli, ma ci stiamo anche indirizzando verso Cina, Taiwan e Corea del Sud."

Attualmente, la società sta aspettando che si concluda un accordo commerciale tra Francia e Corea del sud in modo da poter cominciare ad inviare kiwi in quella nazione; quindi Begoulle si dice eccitata dalle prospettive asiatiche per Sikig e dall'imminente ripresa dell'Europa.

"Ci sarà pure la crisi in Europa, al momento, ma continuiamo a sperare che tra qualche anno le cose andranno meglio," ha concluso.

Per maggiori informazioni:
Pascale BEGOULLE
SIKIG
Tel: + 33 (0)5 58 73 22 34
Mob: + 33 (0) 82 68 43 50
pbegoulle@kiwi-france.com

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto