Ricercatori dell'Università del Michigan hanno riferito che alcuni componenti trovati nelle ciliegie possono contribuire a combattere il diabete.

I ricercatori hanno scritto sul Journal of Agricultural and Food Chemistry che un gruppo di sostanze chimiche, presenti in natura e che si trovano in abbondanza nelle ciliegie, potrebbero contribuire a ridurre i livelli di zucchero nel sangue delle persone affette da diabete.

Test di laboratorio con cellule pancreatiche animali hanno mostrato che i composti chimici, le antocianine, aumentano la produzione di insulina del 50 per cento. Le antocianine sono una classe di pigmenti vegetali responsabili del colore di molti frutti, tra cui le ciliegie.

Le antocianine sono inoltre potenti antiossidanti, sostanze associate sempre di più a molteplici benefici per la salute, tra cui la protezione contro le malattie cardiache e il cancro.

I ricercatori hanno affermato che questi composti sono promettenti sia per la prevenzione del diabete di tipo 2 o non insulino-dipendente, il più comune, sia per aiutare a controllare i livelli di glucosio in chi già soffre di diabete.