Di Giambattista Pepi

L’impresa Poggio Diana di Ribera (AG) esporta le arance Washington Navel in Polonia

Le arance di Ribera varcano i confini nazionali e si affermano anche all’estero.
L’impresa agricola Poggio Diana di Giuseppe Triolo, situata a Ribera, agro in provincia di Agrigento dalla grande vocazione agrumicola, "patria" della famosa arancia ombelicata, che recentemente ha ottenuto la DOP (vedi scheda), ha iniziato ad esportare gli agrumi da agricoltura convenzionale con il proprio marchio in Europa e, segnatamente, in Polonia.



La Polonia come nuova frontiera per l’arancia di Ribera
"Sto evadendo gli ordini che quest’anno per la prima volta mi sono giunti dalla Polonia" dice Triolo "e la circostanza, oltre che rendermi orgoglioso del mio lavoro di imprenditore agricolo, conferma il crescente interesse verso l’arancia di Ribera, un unicum, che, per altro, proprio recentemente, ha ottenuto in via definitiva dall’UE la Denominazione di origine protetta (DOP), l’unica arancia in Europa a potersi fregiare di questo marchio comunitario".


L'agrumeto dell'azienda, con cascata d'acqua sullo sfondo.

Rese nella media, qualità al top
Le rese nell’azienda agrumicola non si discostano dalla media delle scorse annate, ma la qualità è decisamente al top. "Quest’anno l’arancia Washington Navel si presenta di forma rotonda un poco schiacciata ai poli con buccia fine e di pezzatura medio-alta: calibro 72 e 60 per lo più, ma anche 48 e piccolissime quantità di calibro 108" spiega l'imprenditore. "L’arancia è perfettamente matura, avendo raggiunto i 14 gradi Brix di indice di tenore zuccherino e quindi è dolce con un retrogusto leggermente acidulo e profumato, la polpa è bionda e consistente, le vescicole sono piene di succo", aggiunge Triolo.

Storia
L’impresa agricola è situata tra l’alveo del fiume Verdura nei pressi del Castello "Misilcassim" (toponimo arabo che significa luogo per la discesa da cavallo), oggi denominato "Poggio Diana".

Da ricerche storiche e da scoperte archeologiche condotte nel corso dei decenni in questa area, sembra che dall’epoca preistorica ad oggi si è avuta una certa continuità di insediamenti rurali.


Una veduta dell'agrumeto con il castello rimaneggiato di Poggio Diana che dà il nome all'azienda agricola.

L’areale di produzione
La morfologia e la fertilità del terreno (tufo arenario, ghiaia e materiale organico), le acque del fiume Verdura, le temperature miti, costituiscono le condizioni ideali per la coltivazione delle piante di arancio Navel e Washington Navel, che maturano anticipatamente rispetto al consueto calendario di queste tipologie di arancia.


Una cassetta di arance Navel.

Da dicembre ad aprile, la raccolta delle Washington Navel qualità Fioroni
La raccolta delle arance Navel avviene, secondo tradizione, nella prima decade di novembre. Adesso è in corso la raccolta delle arance Washington Navel e, in particolare, della qualità Fioroni, che proseguirà fino ad aprile.


Un momento della raccolta delle arance.

L’azienda produce, inoltre, limoni e pompelmo rosa (vedi scheda).


Una cassetta di pompelmi rosa.

L’azienda Poggiodiana coltiva anche la pianta d’arancia "Vaniglia" priva di semi, dal sapore dolce e dal profumo di vaniglia, da cui deriva, per l’appunto, il suo nome. E’ un’arancia adatta per i diabetici, per i bambini (anche sotto forma di spremuta) e per le persone che hanno problemi di digestione.


Arance Vaniglia

Tutte le operazioni (raccolta, imballaggio e spedizione) vengono effettuate a mano nello stesso giorno (nella foto a destra, cassette di arance pronte per la spedizione).

L’azienda, infine, coltiva un oliveto con la cultivar "Biancolilla" dalle cui olive si ottiene un olio extra vergine di ottima qualità, in quanto la raccolta avviene nel momento in cui inizia la maturazione e, dunque, con un’acidità che va da 0,2 a 0,3.

Contatti:
Azienda Agricola "Poggio Diana" di Giuseppe Triolo
Ribera (AG)
Tel.: (+39) 0925 540852
Fax: (+39) 0925 67933
Cell.: (+39) 339 8980449
E-mail: info@arancepoggiodianaribera.it
Web: www.arancepoggiodianaribera.it

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto