I 13 principali stati americani per produzione pataticola riportano un dato di 11,6 milioni di tonnellate di prodotto in giacenza alla data del 1 dicembre 2010, pari ad un -13% rispetto a un anno fa. E' quanto riporta il servizio nazionale di statistica agricola del dipartimento americano dell'agricoltura (USDA). Gli stock di patate rappresentano il 66% della produzione autunnale 2010 degli stati, tre punti percentuali in meno rispetto al 1 dicembre 2009.

Il decumulo delle scorte patate, quasi 6 milioni di ton, è stato dell'1% superiore rispetto al 1 dicembre 2009. I trasformatori dei 9 stati principali hanno utilizzato 3,175 milioni di ton di patate in questa stagione, con una crescita del 4% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. L'uso di patate per la disidratazione ha coinvolto 393.000 ton sul volume complessivo destinato alla trasformazione, in calo del 28% rispetto allo scorso anno.