Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Istat: mezzo milione di questionari per il censimento



Sono circa 63.000 i conduttori di aziende agricole che hanno scelto la compilazione via web del 6° Censimento Generale dell'Agricoltura (censimentoagricoltura.istat.it). In particolare sono 29.083 i questionari già completati, mentre 33.575 sono al momento in via di compilazione. Infatti, chi sceglie di rispondere alle domande del questionario direttamente in rete può "dosare" il lavoro a seconda dei propri tempi di disponibilità: può iniziare la compilazione, salvare le risposte date, sospenderla e riprenderla in seguito.

Complessivamente, sono 453.836 le aziende che, on-line o tramite rilevatore, hanno risposto al 6° Censimento Generale dell'Agricoltura. "Partecipare on-line al Censimento consente all'Istituto Nazionale di Statistica di semplificare le operazioni accelerando i tempi di raccolta ed elaborazione dei dati oltre ad abbattere i costi organizzativi - ha affermato Enrico Giovannini, Presidente dell'Istat - Come sempre, la partecipazione delle aziende è fondamentale per la precisione e la tempestività dei risultati. Collaborare alle operazioni censuarie, insieme all'Istat e agli altri organi competenti, rispondendo al questionario con la massima precisione e correttezza, è un atto utile alle stesse aziende agricole, nonché a tutto il Paese, per costruire un futuro sempre più sostenibile".

La Regione che ha, al momento, la palma della compilazione digitale è la Lombardia, seguita da Valle D'Aosta, Toscana, Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna. Nel complesso la raccolta dei dati, calcolando sia i questionari pervenuti tramite web direttamente dalle aziende sia quelli registrati dai rilevatori, vede invece al primo posto la provincia autonomia di Trento che ha superato quota 52%, seguono l'Emilia Romagna con il 47% e il Veneto con il 34%.

La fase di raccolta dei dati si concluderà il 31 gennaio 2011; i primi dati provvisori saranno disponibili ad aprile 2011, mentre i risultati definitivi sono attesi nei primi mesi del 2012.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto