Nei primi nove mesi del 2010 sono state esportate in totale 629.000 tonnellate di pomodori olandesi, il 5% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Le principali destinazioni, dove le forniture sono aumentate, sono Svezia (+15%), Francia (+25%) e Polonia. In Italia (-9%) e Repubblica Ceca (-11%) si è registrato un calo. In particolare, il calo di esportazioni di pomodoro verso l'Italia nel 2010 segue l'enorme aumento (+85%) registrato nel 2009.

Germania
Sui mercati all'ingrosso tedeschi i prezzi dei pomodori a grappolo olandesi sono leggermente diminuiti nelle ultime settimane, ma risultano in ogni caso superiori a quelli del 2008 e del 2009. Nella maggior parte dei supermercati tedeschi, nelle settimane dalla 43 alla 45 c'è stato un andamento al rialzo per i prezzi dei pomodori a grappolo; dopodiché nelle settimane 46 e 47 sono tornati a calare.

Olanda
Nelle settimane dalla 43 alla 47, i prezzi dei pomodori a grappolo nella maggior parte dei supermercati olandesi sono rimasti stabili, intorno ai 3,00 euro/kg. Ci sono state promozioni a livello locale, nelle quali il prezzo è variato da 1,50 a 2,00 euro/kg.

Italia
L'Olanda è il principale fornitore di pomodori sul mercato italiano. L'import dall'Olanda è enormemente aumentato nel 2009 rispetto all'anno precedente; nel 2010 si è registrato invece un calo rispetto al 2009.

Fonte: Productschap Tuinbouw, www.tuinbouw.nl